ULTIM'ORA

Leo non è, non sarà mai Diego, ultimo immortale!

6afb2192-5725-11ea-bfaa-c7ad924c70dd_800x450

di Paolo Paoletti - Messi non è e non lo sarà mai!
Lo ha scoperto anche il blico più giovane del San Paolo accorso a Napoli- 1-1. Chi non ha mai visto giocare , ma continua a sentirlo presente, entità senza forma, nella vita di tutti a Napoli, Baires, ovunque si rincorra una palla…

Più bravo, meno brano? fesserie. Non si può paragonare Dio e un Santo!
Leo è stato baciato dalla fortuna nel suo peggior momento di vita: poteva rese rachitico, il lo ha salvato che era ancora un bambino. E’ rimasto lì per sempre e chiuderà lì: tanti gol, tante vittorie in una società che ha sempre vinto molto, una vita normale… mogli e figli, palloni d’oro e la fascia di capitano quando tutti i vecchi della Cantera blugrana hanno smesso. Di fronte solo CR7!

è stato … nell’Argentinos, nel Boca, a Napoli!
E’ diventato un simbolo di popoli e culture diverse, strumento di rivalsa e, capitano e capopopolo. Un predestinato che si è conquistato da solo, Piedi e mano de Dios, in qualunque parte del Mondo giocasse.
Ha stregato tutti, ha riggiato con Platini, Zico, Falcao, Rumenigge, vincendo dove nessuno era mai riuscito.
E’fuggito e tornato, si è suicidato con la sua vita sempre oltre il ite ed è resuscitato. Tante donne, tanti figli, un solo vero amore: il calcio.
è stato e sarà sempre il calcio, più di Cruiff e Bobby Chalton, Di Stefano e Pelè.
Ancora oggi ha un appel mediatico che nessuno mai, perchè è impossibile da ie in una etichetta, una cornice.
Kapadia, premio Oscar per i documeni con la vita di … ha fallito, proprio nel tentativo di racconlo compiutamente. Errore infantile.
Di si potrà raccone sempre una parte di lui, della sua vita, del suo calcio.
Perchè El Pibe, resterà sempre el Pibe, senza tempo e senza confini.
Cittadino del Mondo, protagonista di Mille e una Notte, tyutte le notti piene dei di piccoli e grandi!
Ecco perchè Leo non sarà mai . Non è una colpa, non c’entra il Mondiale mai vinto con l’Argentina, un pallone d’oro in più o in meno.
Messi non sarà mai perchè è un grandissimo mortale del calcio di tutti i tempi.
l’ultimo immortale!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply