ULTIM'ORA

Juve fuori, Aiax top! Agnelli: Max resta.

Champions League soccer match Juventus FC vs AFC Ajax

di Paolo Paoletti - A Napoli hanno sparato tanti botti, ma il calcio italiano ne esce in pezzi!
La Juve esce ai , in semifinale ci va l’Aiax: grande squadra, molti talenti, tanti , fisicamente eccellenti se come è accaduto questa squadra ha cominciato dai preinari di Champions.
Non basta Cr7, che pure ha segnato 6 gol in 9 presenze europee. Dybala era in serata ma lo hanno sistemato per le feste sostituito da Kean al quale non si può chiedere di più.

Eppure la Juve aveva cominciato benissimo: grinta, corsa, determinazione. Tutto evaporato nel secondo tempo, quando gli olandesi hanno straripato sprecando tantissimi gol per segnarne uno. Quanto basta.
Due a 1: una vergogna per lo , in cui rimbomba una domanda: serve un nuovo ciclo, questa Juve dopo 8 scudetti, va rinta, riqualificata, rimodellata. Forse con un nuovo allenatore.
Allegri ha poche colpe: hanno perso i giocatori. Cosi come hanno vinto quelli dell’Aiax, memorabili.
Può darsi addirittura che gli olandesi vincano la Champions. L’Aiax di Torino e quella di Madrid certamente la merita.

Szcescny ha tenuto a galla i compagni per mezz’ora. Emre Can è stato il migliore. Pjanic quello che ha corso di più, unico bianconero tra i top runner della gara. Cristiano ha fatto gol, il suo mestiere. Per il resto, poco o nulla in bianconero.
Tanto, troppo, invece tra gli olandesi: hanno ritrovato il calcio totale, con grande capacità di palleggio, coraggio, qualità.
Eppure la Juve non ha fatto tesoro dell’andata: un tempo fatto bene, ripresa da crollo.
Persi tutti gli uno-contro-uno, mai l’uomo in più, nessuna giocata individuale. Il gol del pareggio, un po’ sfortunato, tanto da irretire per il resto della partita ha deciso tutto.
La Juve ha perso identità, ma anche troppi giocatori. Su tutti Douglas Costa, che ad Amsterdam aveva più volte rotto la partita. Infortunato come Chiellini, l’assenza più importante. Decisiva.
Bisognava vincere l’andata e provare a resistere a Torino.
Invece l’Aiax ha sprecata 4 palle gol dopo il 2-1. Deridendo perfino l’avversario.
Gli olandesi sono veloci, attenti, aggressivi, tutti talentuosi, interscambiabili. Come l’Aiax di Cruiff!
Questa perderà pezzi importanti ma prendere Tadic che segna oltre 30 gol in stagione significa capire di calcio.
Il settore le ha fatto il resto dopo anni bui.
La presenza di Kean non basta a pareggiare i conti di visione tra i due .

AGNELLI. Alla fine ha detto: “Bella partita, l’Aiax ha meritato ampiamente. Siamo consapevoli di essere tra le migliori otto d’. Loro vanno a cicli, questo è cominciato con la finale di League. Complessivamente la Juve, invece, va giudicata per quanto fatto in tanti anni, che ci hanno portato al quinto posto del ranking europeo, non per 20 minuti fatti male con l’Aiax”.

Juve delusa, era favorita al pari di e .
“Loro hanno messo sotto Bayer Monaco, Real Madrid e Juve. Da tifoso sono deluso, però bisogna anche ammettere che questo avversario è tutto l’anno che gioca un calcio straordinario. Hanno spavaldi e bravi tecnicamente”.

Cr7 doveva colmare ciò che mancava per vincere la Champions, cosa è mancato allora?
“Eravamo più consapevoli, con più personalità ed esperienza dell’Aiax, però il calcio è anche questo.
La Champions era un nostro obiettivo, Lo sarà anche l’anno prossimo con Allegri in panchina. Il gruppo è relativamente giovane, dovrà crescere, crescerà, e ci siederemo per capire come migliorarlo”.

NOTE DI CRONACA. La Juve perde in casa contro l’Ajax e viene einata dopo l’1-1 dell’andata.
Allo , la squadra di Allegri cede per 2-1 dopo essere passata in vantaggio grazie al colpo di testa di Ronaldo (28′).
Gli olandesi sono bravi a pareggiare subito con Van De Beek (34′) e nella ripresa completano la rimonta con il colpo di testa di De Ligt (67′).
Gli uomini di Ten Hag volano in semifinale.

TABELLINO. -AJAX 1-2
(4-3-3): Szczesny 6; De Sciglio 5 (19′ st Cancelo 5), Bonucci 5, Rugani 5, Alex Sandro 5; Emre Can 6.5, Pjanic 6, Matuidi 5; Bernardeschi 5 (35′ st Bentancur sv), Dybala 5 (1′ st Kean 5), Ronaldo 5,5.
A disposizione: Pinsoglio, Khedira, Barzagli, Spinazzola.
Allegri: Allegri 5

Ajax (4-2-3-1): Onana 6; Veltman 6,5, De Ligt 8, Blind 7, Mazraoui sv (11′ Sinkgraven 6,5, 37′ st Magallàn sv); De Jong 7, Schone 7,5; Ziyech 7 (43′ st Huntelaar sv), Van De Beek 8, Neres 7,5; Tadic 7.
A disposizione: Varela, Dolberg, De Wit, Ekkelenkamp.
Allenatore: Ten Hag 7.

: Turpin () 6
Marcatori: 28′ Ronaldo (J), 34′ Van De Beek (A), 22′ st De Ligt (A)
Ammoniti: Emre Can, Ronaldo (J)

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply