ULTIM'ORA

Juve e Napoli gufano Milan: soldi Champions, Conte-tris, mercato.

C_29_articolo_1008990_upiImgLancioVert

di Antonella Lamole e tiferanno Psv: se il Milan esce dalla gli incassi delle italiane raddoppieranno e la potrebbe puntare più sull’Europa che sullo tris scudetto!

E’ vero “sarà dura per la  fare tris”, ma i numeri dei bianconeri fanno paura. Il dominio ntino cominciò il 7 aprile del 2012, vittoria sul Palermo 2-0 e testa della classifica, superando il Milan. Sono passati 506 giorni, e in più di 16 mesi, compreso il successo a Marassi sabato sera la non ha mai più lasciato la testa della classifica. In totale 35 vittorie, 7 pareggi, solo 5 sconfitte in 47 gare di campionato. Un ruolino che neanche Antonio  immaginava, primo allenatore-manager italiano grazie al quale i bianconeri sono passati da 2 settimi posti a 2 scudetti di fila.

In Serie A, l’allenatore pugliese vanta 51 vittorie in 77 partite. E le due stagioni scudetto sono cominciate con una vittoria: 4-1 e 2-0 sul Parma negli ultimi due anni,  1-0 sul campo della Sampdoria nel 2013/14.

Numeri da record costruiti con  massacranti sedute di allenamento, metodi di lavoro e risultati che da poli nessuno aveva mai ottenuto. Presto per dirlo ma pare non sia finita, visto che la ‘fame’ della nuova questa sembra intatta, Venerdi dopo il sorteggio  sapremo di più anche sulle ambizioni europee.

Se il Milan passa col Psv bene per il italiano, se non passa meglio per la .  Una ‘gufata’ poco italiana, ma spiegabile per 2 motivi: il ranking e il jackpot Uefa. Con il Milan fuori, la tornerebbe in seconda fascia e incasserebbe il doppio.

Nessuno mai ammetterà ma in molti sperano che il Milan fallisca i playoff di . Anche se gli effetti sul sorteggio di Montecarlo sarebbero Bo Dortmund e Manchester City in terza fascia.
La “gufata ntina” tocca anche una tra Lione (più fuori che dentro), Schalke 04 e Arsenal (ormai qualificata).  I premi Uefa raddoppiati nel caso di un mancato ingresso del Milan nei gironi League sarebbero rimpinguati  dalla vendita dei diritti televisivi contrattati coi sini paesi e dai soldi divisi tra le partecipanti.
In questo caso, e . Poi in base al percorso e al ranking, c’è la seconda spartizione. Ecco spiegato perché un Milan fuori dalla fa a a e .
Il preliminare di  intreccia anche le ultime mosse di .

E’ il nodo per l’affare Milan-Matri:  l’offerta verrà recapitata al domicilio bianconero è quindi questione di ore, non tralasciando che  potrà operare indisturbato, senza cioè la concorrenza del  che ha preso Zapata e , che ha virato su Ljajic. L’ad rossonero è pronto a prendere il giocatore, pupillo di Allegri, subito dopo il Psv… ma servono almeno 12 milioni e l’acquisto a titolo definitivo.

A luglio i rossoneri chiesero il prestito con diritto di riscatto, offerta rifiutata da Marotta. Ora il Milan potrebbe tornare alla carica proprio con i 30 milioni ricavati dalla qualificazione League e potrebbe rientrarci anche Astori. Entrambi vecchi conoscenze cagliaritane di Allegri. E la alzerebbe l’ingaggio per Zuniga.

 

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply