ULTIM'ORA

Juve Doublete, Allegri pigliatutto: Napoli, poi Berlino

juvemania-in-italia-senza-rivali-la-nave-pirata-punta-dritta-sul-647570

di Antonella Lamole - La ntus ha vinto la Decima Coppa della sua storia, una stella d’argento sulla maglia e i migliori auspici da Triplete…
“La ha fatto una grande partita, ci hanno in difficoltà. Siamo stati bravi a segnare, l sfortunati sul doppio palo. Sono contento per quanto fatto dai ragazzi, non era facile. Ora vediamo la terza…”.

Il doppio palo è stato un segno?
“Il calcio è fatto di episodi. Prima non abbiamo sfruttato alcuni episodi, siamo stati bravi a stare in partita. Non è facile stare su tre fronti, ora proviamo a cullare questo sogno che può divenire realtà”.

Ti aspettavi il 3-4-3 della ?
“Sono stati molto aggressivi, hanno corso molto nel primo tempo. Sono poi calati, e siamo migliorati noi. Dobbiamo essere più lucidi, abbiamo ritardato spesso passaggio. Ma è stato fatto il massimo per vincere una gara equilta”.

Due gol all’inizio: 4′ Radu, subito dopo all’11 Chiellini. Poi nei supplementari. Gol annullato a Matri per fuorigioco miletrico, clamso doppio palo di Djordjevic, poi il piattone destro vincente ancora di Matri al 97′.
Allegri vince e coppa al primo anno bianconero, c’era riuscito Lippi.
Nessuna na, invece, ha vinto , solo l’Inter di Mourinho. Ci proverà la , ed ha ragione il Cholo Simeone…a Berlino sarà durissima ma per il Barcellona!

Onore alla e a Pioli, la sola di A a migliorarsi: zona Champions e finale di Coppa era fuori aspettative dei pronostici più benevoli. Alla notte dell’Opico Pioli ci è arrivato con qualche infortunio di troppo, senza Biglia il più pesante.
e correranno a distanza tra sabato e lunedì: i bianconeri contro il Napoli possono determinare il finale della corsa al tes europeo, i biancazzurri contro la Roma si giocano il diritto di sperare ancora fino al 95′ del San Paolo, ultima di campionato.

La Lega ha favorito il Napoli, bocciando la richiesta di contemporaneità Stadium-Opico, alla festa del 4° arriverà una stanca e distratta. Centoventi minuti ad alta tensione emotiva conteranno, Marchisio e Morata che hanno alzato la Coppa ma visto la partita, daranno una mano a Buffon ed i reduci del Doublete.

De Laurentis è fuori controllo, accerchiato dai sospetti sui diritti televisivi e le combine scommesse intorno alla Salernitana. In più c’è la Procura di Cremona che sta preparando l’ultimo affondo, lo Zingaro ha inguaiato Mauri!!!

Ecco il panorama del calcio no: una grande squadra, la ; l’ploit laziale, mediocrità e malaffare il resto.
Grazie a carpi e Frosinone, boccata d’ossigeno indispensabile, alla faccia di , Galliani e tutti i rapinatori del calcio no.
Dopo le parole di Renzi e Mattarella, se non cambia qualcosa adesso, il calcio no non resusciterà mai più.

Nonostante Berlino!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply