ULTIM'ORA

Juve addio, 8 dati bocciano tutti. Buffon: indegni!

Sampdoria vs Juventus - Serie A Tim 2013/2014

di Antonella Lamole - Poco da dire: la è fuori dallo scudetto 2015-2016. Colpa della società e sopratutto di Allegri che al secondo anno si è bruciato al Milan come sta accadendo alla .
Buffon è stato chiaro: “primo tempo indegno, alla non si può essere quattordicesimi!”

La storia conferma: da quando esiste la Serie A a girone unico nessuna squadra con 12 punti alla 10a è rientrata in gioco per il titolo!

Anche perché non si tratta di rimone una sola avversaria, ma l’o gruppo di pretendenti: l’irraggiungibile Roma, un ottimo Napoli, Fiorentina e . Brutta storia per i bianconeri, anche perchè pure il che vale i preliminari di la sembra un’impresa.

Dopo anni di vacche grasse, si prospetta all’orizzonte una stagione davvero magra. Le parole di Allegri dopo il ko col Sassuolo e la decisione di pore tutti in ritiro verso un delicatissimo derby sono la conseguenza di un’estate vissuta troppo pericolosamente. Dalla preparazione fisica approssimativa, a un mercato che ha pensato troppo al futuro e poco al presente.

La partita del Mapei ha detto altre due cose importanti per cercare di capire la della Vecchia Signora. La prima è che senza i cosiddetti titolarissimi non si vince. Anzi, spesso si perde. Senza voler pune il dito contro i singoli, non si può sottolineare come tutte le volte che Alex Sandro, finora oggetto misterioso del mercato estivo, aia messo i piedi in campo da titolare, la non aia mai vinto: pari con Chievo e Frosinone e sconfitta col Sassuolo. Certo non è colpa del brasiliano, ma fossimo in Marotta, Evra non lo lasceremmo partire a fine stagione. Il vero problema, però, è a centrocampo. Con il terzetto Marchisio, Khedira e Pogba è tutto di un altro spessore (nessuna sconfitta, un pareggio e due vittorie), ma se mancano due dei tre, e finora l’azzurro e il tedesco hanno spesso guardato i compagni dalla tribuna, allora sono guai seri. I pur bravi Lemina, Sturaro, Padoin ed Hernanes non possono certo rimpiazzare giocatori del calibro di Pirlo o Vidal. Centra anche un po’ di sfortuna (e finora la ne ha avuta parecchia), ma a volte questa è solo una conseguenza di errori fatti a monte.

L’altro, serio, problema, sono le partenze ad handicap dei bianconeri. Come se la squadra entrasse in campo troppo convinta dei propri mezzi. E qui, forse, centra Allegri. Da quando è arrivato a Vinovo ha sempre profetizzato il suo credo del “bisogna migliorare tecnicamente”. E a furia di voler migliorare questo aspetto, si è persa di vista la determinazione, la grinta, che era stata un marchio di farica dell’era . Impossibile chiedere a chi ha vinto quasi tuttto di avere la stessa fame, ma qui si parla di mancanza di concentrazione. Non è un caso se quello di Sansone è stato il quarto gol subito nella prima mezz’ora di gioco, quando lo scorso anno furono sei in tutta la stagione. Ed è la quinta volta su dieci che la va in svantaggio, subendo gol al primo tiro nello specchio della porta. In precedenza era capitato con Udinese, Chievo, Frosinone e Bologna. Un campanello d’allarme che evidentemente non è stato ascoltato.

BOCCIATURA IN 8 NUMERI.
1. Nella storia della Serie A a girone unico, non è mai successo che una squadra a 12 punti alla decima giornata aia poi vinto lo scudetto.
2. Nell’era dei 3 a partita (dal 1994/95) la non aveva mai raccolto così poco in 10 giornate.
3. La non perdeva 4 delle prime 10 partite di campionato dal 1987/88: 28 anni!
4. E’ la settima volta nella loro storia in Serie A che i bianconeri perdono 4 o più partite nelle prime dieci giornate.
5. Quarto gol subito dalla nella prima mezz’ora: in tutta la Serie A 2014/15 ne subì 6 nella prima mezz’ora di gioco.
6. E’ la quinta volta su 10 gare che la va in svantaggio: lo scorso campionato andò in svantaggio 9 volte in totale.
7. Seconda espulsione di Chiellini, la precedente 8 anni fa: l’11 novembre 2007 contro il .
8. E’ la quinta volta che la prende gol al primo tiro nello specchio: Udinese, Chievo, Frosinone, Bologna e Sassuolo.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply