ULTIM'ORA

Inter, torti Viola: arbitri e potere tv, in ballo 141 mln!

C_29_articolo_1027412_upiImgPrincipaleOriz

di Nina Madonna - Inter e Fiorentina, destini incrociati!
Gli errori degli , il budget di mercato, la vendetta degli ex…

“Non possiamo permetterci l’enorme danno di una mancata Champions League per l’ennesimo errore arbitrale”. Daniele Pradè accusa…il campionato è falsato dagli . Nessuno ha il coraggio di dire che è tutto preordinato. L’Inter che tira fuori dal cassetto il dossier-rigori negati, ha vinto a Firenze con una rete in fuorigioco di Icardi.
E gli ‘orrori’ arbitrali adesso sono un peso insopportabile: “I punti persi contro Inter e in una classifica finale fanno la differenza, non possiamo continuare così”.

“Il messaggio va trasferito al nostro azionista di maggioranza, la famiglia , e a tutta la città di Firenze. In un anno e mezzo abbiamo già ottenuto due grandi vittorie: abbiamo riportato il popolo fiorentino allo e ridato entusiasmo alla proprietà. Non possiamo permetterci di rischiare la disaffezione dei viola e della famiglia per errori arbitrali”.

E’ un canto di guerra per Nicchi e Braschi ma sopratutto per Figc e Lega che accettano ciò cui le paytv ambiscono: la corsa in vetta delle squadre che fanno audience.
Nell’ordine sono: Juventus, Milan, Inter, , Roma, Lazio, Fiorentina.
E se un anno va male alle milanesi, Juve- devono arrivare fino in fondo con il vento in poppa. Ovvero con tanto vantaggio per ammoprtizzare il secondo tempo delle coppe europee…

preso dallo sconforto e dalla paura dei si è dato un pizzicotto sulla pancia per Hernanes e D’Ambrosio. Poi Vidic. E’ rimasto .
Mercato ed erano un’ossessione. Poi tutto è cambiato, anche i risultati: 6 punti nelle ultime 2 partite.

Questo è il presente. Ora chiuda come si deve la stagione, o non .
con Fassone e Ausilio, nonché Williamson uomo di fiducia del presidente che governerà l’Inter nel pmo triennio, devono tracciare le strategie perché l’Inter consolidi i suoi conti ed i risultati sportivi.

è a Giacarta, lo ha raggiunto Fassone con un dossier da 141 milioni di euro: debiti consolidati, debiti garantiti da istituti bancari italiani che provvederà a spostare presso banche indonesiane. E’ il secondo passaggio dei poteri, da Moratti al nuovo presidente.
A novembre scorso, per 75 milioni, è passato di mano il 70% delle azioni; ora viene trasferito il debito, dalla garanzie-Moratti alle garanzie-.

L’operazione Hernanes ha consentito a Lotito di intermediare a pagamento il passaggio di queste garanzie.

Per ottenere il sì dalle banche, e i dirigenti hanno predisposto un piano di sviluppo commerciale del marchio Inter che prevede l’espansione sui mercati di Indonesia, Singapore, Thailandia, Malesia, Vietnam e Cambogia. Nella fase 2: Cina, Giappone e India.

Inoltre, il ritorno immediato della squadra in Europa: Europa League, al momento. E qui intervengono gli !!!

La zona-Champions è lontana, servirà un piano triennale, al 2017, per traguardi più ambiziosi che sono lo scudetto e la Champions League.
Per cui la fiorentina invece è meglio posizionata, ma ha scarso audience!

Venerdì 21 febbraio, c’è il Cda dell’Inter: occasione per ridisegnare il gruppo dirigente e di potere. Uscito Roeslani, avrà formalmente il 56% dell’Inter. Il 30% a Moratti, il 14 a Soetedjo.

dsarà in tribuna per Inter-Cagliari e dopo Firenze ha detto: “Grazie a Hernanes abbiamo più fantasia in attacco. Icardi ha dimostrato di essere pericoloso. Samuel è intramontabile guerriero”. Messa in conto CdA la terza vittoria consecutiva, cosa non ancora riuscita a .

Dopo Vidic, l’Inter ha in mano anche Evra. Non è ancora fatta, ma ne stanno parlando Piero Ausilio e l’entourage del giocatore. Anche Evrà è a fine contratto con lo United.

Brutta l’ammissione di Benitez: odio Moratti. Alla prima occasiione il tecnico e tutto il , pagheranno questa dichiarazione.
grande mangia sempre piccolo. E la Fiorentina lo sa!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply