ULTIM'ORA

Insigne di rigore. Juve pessima, bene Meret!

1301969243-k0uH-U32401124369809XVB-656x492@Corriere-Web-Sezioni

di Paolo Paoletti - segna il suo 100° cool Napoli e dice: lo dedico a mia moglie, ai compagni, al mister ed ai

Neanche un cenno per De Laurentis e la società!  La squadra in campo a Genova aveva mollato Gattuso, dovendo scegliere tra De Laurentis precipitatosi in ritiro nel pre-gara e l’allenatore ha scelto Ringhio! Baci e abbracci alla fine, Gattuso respira per 3 punti che salvano la panchina ma sopra la faccia!

Battere la Juventus è sempre stato – errando – il risultato salva stagione. Idea provinciale. Adesso però questi 3 punti fanno capire che fallire il 4° posto sarebbe il e la fine del ciclo delaurentiano. E se sono state momentaneamente agganciate Lazio e Roma, se c’è ancora il recupero con la stessa Juve da giocare, la situazione è molto complessa se non compromessa.

Ad una vittoria così non si guarda in bocca ma è stata una delle peggiori Juventus della stagione: ne vince 3 e ne perde 1… tre sconfitte nelle ultime 9 sono infatti un ruolino che boccia , Paratici e Pirlo!  A -9 dalla Juve di Sarri e -17 da quella di !!!

Un subito su rigore si può e si deve recuperare: la Juve non ne avuto la forza mentale, la voglia, la capacità tecnico-tattica. Gli avvicendamenti con Mc Kennie, Kuluseski, Alex Sandro non hanno sortito alcun chè. Ed è inutile ricordare le parate di  Meret… i portiere ci sono per parare!

Il Napoli ha sofferto moltissimo dal 65′ in  poi. non si reggeva in piedi, Meret ha finito con i crampi senza poter calciare le rimesse,  Lozano è rimasto nonostante un forte rio al bicipite femorale. Non si capisce perchè il Napoli sia così messo male fisicamente, condizione che deriva da una condizione mentale in grande affanno.

Però stavolta è bastato un , ed alla fine tutti nti. Non è una vittoria che risolve i problemi tecnico-tattici ma zittisce per qualche giorno le critiche allentando la pressione. Per una volta va bene così.

VOTI DECISIVI.
Meret 7. Gioca sostituendo Ospina infortunatosi nel riscaldamento. Buona la prova: primo tempo tranquillo, ripresa impegnativa su Ronaldo, Chiesa e Morata.
6,5. NOn era facile tirare il rigore e forse non lo avrebbe neanche dovuto tirare. Lorenzinho stavolta non sbaglia il tiro decisivo, da tre punti.
Rrahmani 7. Buona prestazione. Inattesa.  In marcatura non fa rimpiangere Koulibaly e Manolas. Si procura il rigore decisivo.

Chiesa 6,5 . Il migliore dei suoi, ma non c’è voluto molto. E’ anche il più pericoloso e l’ultimo ad arrendersi. Due volte ha la palla del pari: sulla prima trova Meret, poi non trova l’anino di pochissimo.
Ronaldo 5.  Prova a svariare inutilmente su il fronte d’ alla ricerca del . Meret gli dice no due volte.
Chiellini 4. Uno come lui non può fare errori marchiani: provoca il rigore, altre volte entra male rischiando il secondo giallo e l’espulsione.

TABELLINO. NAPOLI-JUVENTUS 1-0
Napoli (4-2-3-1): Meret 7,5; Di Lorenzo 6, Rrahmani 7, Maksimovic 6,5, Mario Rui 6; Bakayoko 6,5, Zielinski 5,5 (19′ st Elmas 5,5); Politano 5,5 (20′ st Fabian Ruiz 6), 7 (42′ st Lobotka sv), Lozano 6,5; Osimhen 5 (30′ st Petagna 6). A disp.: Ospina, Contini, Zedadka, Costanzo, Cioffi. All.: Gattuso 6,5

Juventus (4-4-2): Szczesny 6; Cuadrado 5 (1′ st Alex Sandro 5,5), De Ligt 6, Chiellini 5, Danilo 6; Bernardeschi 5,5 (18′ st McKennie 5,5), Bentancur 5,5 (27′ st Kulusevski 5,5), Rabiot 6, Chiesa 6,5; Morata 5,5, Ronaldo 6. A disp.: Buffon, Pinsoglio, Bonucci, Demiral, Di Pardo, Frabotta, Fagioli, Peeters. All.: Pirlo 5,5

Arbitro. Doveri, 5: rigore non fischiato, assegnato dal Var. Già in precedenza aveva sorvolato su una palla colpita di gomito sempre da Chiellini che avrebbe potuto essere sanzionata con un penalty.

Marcatori: 31′ rig.
Ammoniti: Di Lorenzo, Chiellini, Cuadrado, Bakayoko

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply