ULTIM'ORA

Immobile è tornato per Conte: tutti gli ex azzurri cercano posto!

C_29_articolo_1086591_upiImgPrincipaleOriz

di na Collina - L’avvertimento di lo scorso 31 sta funzionando: ‘in gioca chi gioca nei club’ sta orientando il mercato, perché la di perdere l’Europeo è dominante.
Ciro Immobile è il primo esempio di azzurro epurato da per scarso impiego è tornato a Torino!
Era titolare in coppia con Zaza, poi l’avvento di Pellè e le panchine di Dortmund e Siviglia l’hanno spinto fuori da Coverciano. Ora torna a sperare.

Ci prova anche Ranocchia: da capitano dell’ a riserva di Miranda e Murillo e addirittura di Medel adattato. Il centrale gode di grande stima da parte di che lo allenò 7 anni fa a Bari e nella scelta della sua prossima destinazione sta chiedendo consigli al ct. Lui ha già scelto la Samp, manca l’accordo tra le due società ma se dovesse arrivare Ranocchia rientreree seriamente in gioco per Euro 2016.

La vicenda El Shaarawy rischia di mettere in imbarazzo , che ha grande considerazione del Faraone e lo ha sempre chiamato, ma in caso di impiego nullo dovree tenere fede a quanto detto. El Shaarawy a questo punto ha bisogno di una squadra che gli dia spazio. Non sarà il Milan, potree essere la . gli stessi pensieri sono passati per la testa di Simone Zaza, che però li sta scacciando giocando pochi minuti ma di qualità, in una grande squadra come la Juventus e con una media altissima. Marotta garantisce che non si muoverà.

Anche Sirigu rischia gli . Finito alle spalle di Trapp nel è però imprigionato da un ingaggio di 3 milioni a stagione che complica qualsiasi trattativa. C’è poi chi non gioca e resta nellla squadra che è sua da 11 anni. Manuel Pasqual, prima presenza fissa tra i convocati di , poi escluso lo scorso ottobre. Tiene alla maglia azzurra, ma vuole riconquisla continuando a vestire quella della Fiorentina. Per Pirlo, dopo le suggestioni che lo volevano nel mirino dell’, non è un discorso di mercato. si è praticamente arreso alla’idea che il talento del regista, sbiadito dagli anni, non basti più.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply