ULTIM'ORA

Il made in Italy di Champions: da Ciro a Cerci, i voti!

C_29_articolo_1046775_lstParagrafi_paragrafo_0_upiImgParVert

di Paolo Paoletti Jr - Il Made in Italy ha illuminato la prima notte di League.

Apre lo show Carlo Ancelotti con il che travolge gli svizzeri del Basilea 5-1 e 4 già nel primo tempo. VOTO 7.

Si scatena anche il bomber di , Ciro Immobile che lancia il suo Bo Dortmund alla vittoria contro l’Arsenal. Ciro si è regalato, e ha regalato al suo Bo una rete copertina e, da buon no all’estero, si è gratificato a cena… “Cosa c’è di meglio di un buon gelato e quattro risate con gli amici per festeggiare una giornata perfetta? Grazie a tutti, danke an alle!”, scrive su Facebook.VOTO 7.

E scioglie il ghiaccio nell’Europa che conta anche Mario Balotelli che con il primo dei Reds lancia alla vittoria il Liverpool contro i bulgari del Ludogorets. “Bell’inizio ragazzi. Grazie tifosi, Siete stati fantastici”. Su Instagram, invece, Mario Balotelli festeggia in inglese il e la vittoria in League.VOTO 6.5.

Unico neo della prima d’Europa è di Cesare che delude con il fermato sul pari in casa dai belgi dell’Anderlecht sull’1-1. VOTO 5.

Oltre alla vincente sugli svedesi del Malmoe, l’ del pallone sorride per le merengues di Carletto ed il grandissimo di Immobile nel Bo Dortmund: dopo aver corso metà campo palla al piede, l’azzurro della Bunde chiude la sua magnifica azione personale beffando il portiere con un velenoso.

Meno bella ma efficace la rete del vantaggio di Balotelli con cui il Liverpool si è illuso andando 1-0 contro il Ludogorets che reagisce fino al pari.
Ci pensa Gerard a tempo scaduto a izzare il rigore vittoria regalato dal portire avversario con una uscita maldestra. Senza vittoria, il di Balotelli non sarebbe da rimarcare ma stavolta la torta è uscita col buco.

E se Balotelli gioisce, non può farlo Cesare che ci ha rimesso la panchina da Cittì proprio per Supermario. A Istambul, ad inizio ripresa, l’Anderlecht concretizza il vantaggio meritato nel primo tempo: Praet fulmina Muslera con un tiro imprendibile.
Cesare si salva con Yilmaz che all’ultimo respiro porta il in parità.

Falsa partenza anche per Cerci nel ‘suo’ Atletico Madrid che cede 3-2 ai greci dell’Olympiacos. L’ex granata gioca solo 25′ senza incidere sulla partita già compromessa per i campioni di Liga. VOTO 4,5.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply