ULTIM'ORA

Il calcio crolla: Infront, soldi sporchi ai club?

la-finanza-indaga-infront-nel-caos-milan-inter-e-fiorentina-vers-689649

di Nina Madonna - Il calcio sta per crollare. Una nuova indagine si aggiunge alle frodi fiscali scoperte a Napoli. La Procura di o ha sequestrato nella sede di Infront Italy tutti i contratti stipulati in questi anni con i club di Serie A, Serie B e il Lecce.

COVISOC AGGIRATA. Nel mirino della GdF, ci sono i contratti di consulenza con le società che potreero nascondere uno dei reati inseguiti da mesi dalla Procura di o con i pm Pellicano, Polizzi e Filippini: il possibile ostacolo all’attività della COVISOC, organo di ‘vigilanza’ Figc, attraverso aiuti economici… giro di di duia provenienza estera. Infront era già coinvolta nell’altro filone dell’inchiesta per la presunta turbativa d’asta e turbata libertà degli incanti dei diritti del campionato di A.

SERIE A MARCIA. Attualmente Infront gestisce il marketing di 12 club di A: Atalanta, Carpi, , Genoa, , , Lazio, , Palermo, Sampdoria, Verona e Udinese. E di 6 di B: Bari, Brescia, Cagliari, Cesena, Livorno e Pescara. Bogarelli commercializza inoltre i diritti d’archivio di 15 società su 20 in A: tutte tranne , Juve, Roma, Sassuolo e Torino. Quanto vale questo? Per Infront si tratta di un impegno finanziario annuo di circa 100 milioni.

FUGGONO , , . I continui problemi che stanno riguardando da vicino Infront, stanno spingendo i club più importanti verso l’addio alla partnership con l’advisor no. Il , secondo Reblica, sta pensando ad un’immediata svolta verso l’addio e la scelta dei rossoneri sta facendo propendere anche e verso la rescissione degli accordi con Infront. Una vera e propria batosta nel portfolio clienti della società guidata da Bogarelli che sta correndo ai ripari nonostante l’indagine della Guardia di Finanza.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply