ULTIM'ORA

I conti: ok Roma +32,4. Cavani fa il Napoli -14.

sabatini

di Nina Madonna - Ma quale fair play finanziario, salary cup, etica: il è sempre più allo sbando, spende e spande, troppo spesso sperpera!

La Gazzetta dello Sport ha pubblicato l’analisi di costi e ricavi al 2 settembre.

L’Inter esce dal mercato con le ossa rotta. ha il saldo peggiore… solo 8 milioni di entrate, circa 49 di uscite: -41.  Meglio -16 Milan -13,1. Il Napoli ha speso di più: 85,5 milioni ma molto meno dei 120 annunciati da  La  ha chiuso con un prodigioso +32 mln!  

Cifre pazzesche che quasi tutti hanno omesso raccontando fandonie ai .

1. Inter, tutti pensano ad un mercato di basso profilo. Mazzarri non ha avuto top player, ma Icardi dalla Samp (13 milioni), metà Belfodil dal Parma (10 milioni) e i riscatti di Silvestre (6 al Palermo) e Handanovic (8 all’Udinese)  bucano il o per 41,5 milioni di euro. ha ricavato briciole  dalle cessioni in Germania di Caldirola e Donati, mentre il prestito di Silvestre al Milan ha sollevato di appena 750mila euro i coasti, realizzando una ‘minusvalenza’ record. Branca deve risponderne!

2. Meglio ma non tanto i conti Juve, secondo peggior saldo della A: -16 mln.  Alla voce spese oltre 47 milioni, incassati ‘appena’ una trentina. Grazie a Matri (11 milioni) e Giaccherini (7,5 milioni), cessioni criticate apertamente da Antonio Conte.

3. Il Napoli ha il record delle spese: 85,5 mln. si è rimangiato tutto: la maleducazione per gli folli, il limite degli stipendi, i diritti d’immagine…anche lui ha scoperto che se si spende non è detto che si vinca ma senza spendere non si vince di sicuro. Avrebbe dovuto evitare tutte il sarcasmo per i Top Club che adesso vale anche per lui. Il punto è: soldi ben spesi?   Vediamo:  37 per Higuain, 21 per Callejon e Albiol insieme, 10 per Mertens, 6 per Rafael, 9 per il riscatto di Armero… Saldo passivo di -14 solo grazie a Cavani andato al Psg per 64,5 mln. La chicca di è Donadel al Verona, ceduto gratis e con stipendio pagato dal Napoli.

4. Altro saldo negativo è quello del Milan. Kakà non è costato 1 euro, sul groppone pesano Saponara (3,8 di comproprietà dall’Empoli) e Matri (11 mln), ma soprattutto l’oneroso riscatto di Zapata, 7 milioni al Villarreal. Passivo coperto in parte con la vendita di Boateng allo Schalke: il saldo finale è di -13,5 mln.

5. Male la Lazio, nonostante la beffa Yilmaz  è a -10 milioni.

6. Ok e Fiorentina. I con un +4,7 derivante da Jovetic al City. La – seconda nelle spese – vanta un astronomico +32,4. Gli americani hanno speso 60,6 milioni per Benatia, Strootman, e Ljajic, ma Sabatini ne ha ricavati addirittura 93 con le cessioni di Marquinhos (31,4), Lamela (30), Osvaldo (15,1) e Stekelenburg (5.6), cui si aggiungono altre piccole operazioni.

Lo scudetto dei conti stavolta è dei giallorossi!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply