ULTIM'ORA

Higuain, un guizzo e stop. Leo ne fa 100…

Ecuador v Argentina

di Oscar Piovesan - Nel giorno della centesima presenza in di , l’ batte 1-0 la Giamaica e approda ai della Copa America senza brillare: decisivo un goal in apertura di Gonzalo . I ‘Reggae Boyz’, dopo averla ampiamente onorata, salutano la competizione.

TURNOVER DEL ‘TATA’, CHANCE – Martino opta per qualche modifica di schieramento, dando fiducia a Demichelis e al posto di Otamendi e Aguero. Per il resto stesso undici visto all’opera con l’: Zabaleta e Rojo terzini, Biglia-Mascherano-Pastore cerniera centrale. Tra i giamaicani fuori il portiere Kerr, autore della ‘papera’ costata il ko col Paraguay, tra i pali ci va Miller; in avanti Brown rileva Barnes.

SOLO ‘PIPITA’. Al ‘Sausalito’ di Viña del Mar’ l’Albiceleste si riversa fin dalle primissime battute nella metà campo avversaria imprimendo i propri ritmi al match, tant’è che l’equio viene spezzato dopo appena 11′: suggerimento in area di Di Maria per , che si gira e insacca sul secondo palo con un rasoterra. L’ ci prende gusto e gioca sul velluto, vedi la rabona di Rojo per il tiro al volo di Zabaleta deviato in corner. Un attimo dopo sfiora la doppietta, scheggiando la parte alta della traversa con un pallonetto a scavalcare Miller in uscita.

DI MARIA IN CATTEDRA. Passa la mezz’ora e si accende , il quale si accentra da destra e disegna un tiro a giro dei suoi che fa la ‘barba al palo. Ma la scena è tutta di Angel Di Maria, che ‘accarezza’ il 2-0 con un cucchiaio salvato sulla linea e successivamente trova Miller reattivo su un tiro ravvito. In mezzo ancora il ‘Pipita’, che duetta con Pastore e spaventa la Giamaica.

LEGNO DI ANGEL, ‘A SALVE’ – La ripresa si apre sulla falsa riga della prima frazione, con l’ padrona del campo e sempre insidiosa negli venti metri. Al 52′ il solito Di Maria coglie il secondo legno di giornata con una conclusione dalla destra che trova fuori dai pali Miller, si inventa un tocco morbido su uno svarione della difesa avversaria ma stavolta trova preparato il numero uno dei ‘Reggae Boyz’. Al tiro a bersaglio partecipa anche Pastore, ma la mira è errata. Proprio il ‘Flaco’, al minuto 60, fa posto allo ntino Pereyra. Il primo tiro in porta della Giamaica è di Laing, con una punizione alle stelle cui fa seguito Brown con Romero che blocca centrale.

DENTRO , NOIA FINALE – Al 72′ fa il suo esordio in Copa America anche , gettato nella mischia da Martino al posto di , che prova a mettersi in mostra nei pochi minuti a disposizione come all’85′ quando gira fuori di poco un cross basso di Zabaleta. La Giamaica accenna ad una timida reazione nelle battute conclusive senza però mai riuscire a concludere: l’ va ai , ma non esalta.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply