ULTIM'ORA

Hamsik-Borja, i 2 flop: Marek è in vendita, Valero out!

italia fiorentina napoli borja valero hamsik

di Nino Campa e Chiara Benigni - La vittoria col Sassuolo non ha cambiato la storia, Hamsik è il grande del Napoli. In Inghilterra scrivono che a gennaio se ne va. Intanto ritorna al passato, lo Slovan Bratislava, in cui ha cominciato da professionista. “Dove ho trascorso due anni bellissimi, cominciando il mio percorso verso il grande calcio”, racconta a ‘Pravda.sk

Domenica ha raggiunto 250 partite in A con il Napoli, traguardo reso amaro dall’ennesimaRitorno al passato per Marek Hamsik. Il centrocampista del Napoli giovedì affronterà in Europa lo Slovan Bratislava, la squadra in cui ha mosso i primi passi da professionista. E non sarà una partita come le altre: “Sarò faccia a faccia contro il club dove ho trascorso due anni bellissimi, cominciando il mio percorso verso il grande calcio” racconta a ‘Pravda.sk.

Domenica ha raggiunto le 250 partite in A con il Napoli. In Europa vuole infilare il secondo successo di fila, proprio a casa sua: “Credo che siamo saliti sull’onda vincente anche per le prossime gare, ora siamo concentrati solo su Bratislava. Non stanno attraversando un grande momento”.

E a Bratislava almeno 50 persone tra amici e parenti tiferanno per lui arrivando da Banska Bystrica, la città sul fiume Hron, dove è nato Marek.

Marek non è il solo ad aver fallito l’inizio stagione e tanti dubbi girano intorno anche a .
Cosa è successo ai due più attesi ‘anziani’ di Napoli e ?

QUI NAPOLI. ha avviato la rivoluzione. Sul mercato il fedele Marek Hamsik, servono soldi per rifare la difesa. Marek è reduce da una stagione deludente ed un avvio ancor peggior e per il Mirror la prossima destinazione è Liverpool.

Voci che arrivano dalla Spagna chiudendo un’era sotto il Vesuvio. Hamsik da due anni è irriconoscibile, si è perso in coincidenza dell’addio di Mazzari. Con Benitez la sua posizione è cambiata: tira poco, non segna più. Quindi è l’ora di cambiare aria. Piace molto al Liverpool, che nei giorni scorsi ha abbordato già Higuain con 40 milioni di euro.

QUI FIRENZE. è svuotato, perso, infato da una serie infinita di errori che lo hanno reso il primo imputato del momentaccio Viola: non offre più assist, sbaglia clamsi – come nel primo tempo contro il Genoa o il palo al Sassuolo nella ripresa – rallenta l’azione, viene sistematicamente sostituito. Proprio lui l’intoccabile per 18 mesi nelle scelte di Montella.
Cosa è successo a chi aveva fatto innamorare Firenze?

Forse il ‘male’ è proprio nella famiglia e, inconsapevolmente, nella nascita a primavera della secondogenita. Borja ha perso il sonno, nel momento decisivo del , si alzava di notte per addormentare la piccola Lucia, nello spogliatoio spesso dormiva di giorno sul lettino in sala massaggi.
Poi un infortunio alla schiena ha devastato i piedi, costringendolo ai cerotti anti-dolore prima, durante e dopo partite e allenamenti.

Le vacanze hanno attenuato i problemi che, con pochi centrocampisti in ritiro, ha costretto Montella a approfittare del numero 20, divenuto anche capitano. Quest’ultimo ruolo non sembra stare addosso a , ancora sotto shock per le 4 giornate di affibbiategli dall’arbitro Gervasoni, dopo -.

Borja vive una crisi di rigetto da leader della …non forza il ‘dialogo’ con gli , non incide!
Montella è al bivio: utilizzare questo in crisi di identità o mandare in naftalina l’uomo più dimenticato da Del Bosque?

Vincenzo come R, non sanno più che pesci prendere. Chi trascina l’altro?

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply