ULTIM'ORA

Grandissimi, oro 4X100: mai così, siamo i migliori!

GOLF_20210806141925807_002cf0f984f89d6495c08b601408b575-1159x768

di Serena Paoletti - Opiade indimenticabile per l’ na! A Tokyo gli azzurri aggiungono un’altra medaglia d’ a una spedizione già straordinaria, vincendo la staffetta 4×100. Il quartetto composto da Lorenzo Patta, Marcell Jacobs, Eseosa Fostine Desalu e Filippo Tortu vince con uno strepitoso 37”50, davanti alla Gran Bretagna e al Canada. Per l’ na è il Quinto ! Il secondo per Jacobs!!!

La velocità na scrive un’altra grande pagina nella del nostro vincendo la medaglia d’ nella 4×100 maschile, con lo straordinario tempo (e nuovo record no) di 37”50. Lorenzo Patta, Marcell Jacobs, Eseosa Fostine Desalu e Filippo Tortu confezionano il capolav per arrivare davanti alla Gran Bretagna, superata negli ultimi metri, e al Canada, avvitosi nel finale.

Allo st Patta parte bene e disegna un ottimo cambio per Marcell Jacobs, che sprigiona la sua potenza di campione nei 100.

In terza frazione Desalu corre un’ottima e consegna il testimone a Filippo Tortu in seconda posizione, appena dietro alla Gran Bretagna ma davanti a due grandi favoriti come Jamaica e Canada, con la attaccata ma imprecisa al cambio. Tortu mette nel mirino il frazionista britannico Nethaneel Mitchell-Blake e gli guadagna quel metro di distanza, uscendo fuori negli ultimi 10 metri per mettere la spalla davanti nel fotofinish più bello nella dell’ na.

La 4×100 è d’, con un 37”50 da nuovo record no. Argento alla Gran Bretagna in 37”51, il Canada del campione nei 200 metri Andre De Grasse rimonta fino al bronzo, in 37”70. Fuori dal podio la Jamaica, quinta in 37”84: dopo l’einazione degli Stati Uniti in batteria, un’altra grossa sorpresa.

Per l’ il successo nella 4×100 porta in dotazione la quinta medaglia d’ nell’, in una spedizione senza precedenti. Soprat, gli azzurri certificano un dominio inaspettato nella velocità, con l’ individuale di Jacobs nei 100 metri bissato nella staffetta. Insieme a Tamberi nell’alto e agli ori nelle 20 km di marcia, il nostro movimento sale nel suo paradiso. Intanto, a due giorni dalla fine, il medagliere parla di 10 ori, 10 argenti e 18 bronzi, per un Settimo posto complessivo.
Un’Opiade da sogno che da orgoglio a tutta l’!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply