ULTIM'ORA

God save the Queen anche dai razzisti di Bukingham! Elisabetta con amore: Meghan tradita dai ricordi!

>>>ANSA/ LA REGINA ELISABETTA FURIOSA MA HARRY E MEGHAN TIRANO DRITTO

di Mary Bridge - Molti immaginavano un messaggio più vicino possibile a una dichiarazione di scuse. Quasi a una resa. Non è stato così!

Le pressioni del Regno e del mondo su Buckingham Palace hanno ottenuto la reazione all’vista alla Cbs dei duchi di Suss in cui Meghan aveva tra l’altro raccontato d’essersi sentita aandonata dalla Royal Family no all’orlo del suicidio prima della fuga in America; e denunciato assieme a Harry come un membro non identicato di casa Windsor avesse espresso ‘preoccupazioni’ razziste sul colore della pelle di Archie prima della nascita del piccolo.

Una nota rmata a nome dell’a dinastia dalla 94enne regina Elisabetta, roccia della nazione, prende atto delle sofferenze dei Suss, dicendosene “rattristati”, nell’ impegno a “prendere molto sul serio” ogni sospetto di razzismo, per quanto “privatamente” e non senza evidenziare che la memoria di ciascuno possa “variare” rispetto al sto di taluni ricordi.

Il comunicato diffuso dal Royal Palace è una ne e diplomatica risposta che allontana semre più i Suss dalla famiglia e, pur nell’affetto che la Regina Madre porta per i suoi nipoti tutti. .

Niente mano tesa per riparare l’irreparabile nell’essa e a salvaguardia della monarchia. “Tutta la famiglia e – si legge – è rattristata nell’apprendere pienamente quanto difcili siano stati gli ultimi anni per Harry e Meghan. Le questioni sollevate, in particolare quelle sulla razza, sono preoccupanti. Anche se alcuni ricordi possono variare, esse vanno prese molto sul serio e affrontate privatamente dalla famiglia. Harry, Meghan e Archie saranno sempre membri molto amati” della Royal Family.

Poche righe senza precedenti dal tempo della di Diana. Messaggio dopo una riunione d’urgenza tra i vertici della cna e i più alti funzionari in cui non c’è quella vendetta che il Daily Mail auspicava e forse invocava, attribuendo al principe Carlo e al principe William, padre e fratello maggiore di Harry, nonché primo e secondo nella linea di suc al trono, intenzioni bellicose no alla revoca del titolo e di duchi ai due ‘ribelli’.

Un testo ispirato da diplomazia e spessore di Elisabetta, al cui cospetto, il secondogenito di Carlo e Lady D conserva i lineamenti del nipote più problematico e quindi prediletto.

Esattamente l’opposto di quanto visto in ‘Good Morning Britain’: con il mattatore bianco del programma Piers Morgan – già simpatizzante di Donald Trump e fustigatore insistente della Markle – scatenato contro i Suss, il padre di lei, Thomas, da cui la duchessa afferma da anni di sentirsi “tradita”.

Ora bisognerà vedere se questa strategia avrà un seguito e come il messaggio aia raggiunto i Suss nel l rifugio californiano, spalleggiati anche dal presidente Joe Biden.

Di certo un’investigazione na a Buckingham Palace auspicata dall’opposizione laburista britannica di Keir Starmer, ci sarà. Utile anche al Tory, Boris Johnson, per uscire dall’imbarazzo afdatosi all’inossidabile capacità “unicante” di Elisabetta II.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply