ULTIM'ORA

Garcia: ne mancano 3, voglio un trofeo a Roma.

ritiro-roma-garcia

di Romana Collina - Mancano 3 giocatori, la resta lontana, il bel gioco: è la sintesi del Garcia pensiero, dopo pochi giorni di ritiro.
Sul le cose vanno a rilento, Dzeko è una delle pedine mancanti, ma è diffi chiudere avendo sul groppone ancora e Doumbia.

Vincere un trofeo, è l’obiettivo di Rudi per la nuova stagione, forse l’ultima a Roma: “Vogliamo infastidire la ntus che resta la favorita in . Puntiamo ad andare in , ma sappiamo di avere le carte in rea per essere la outsider . Sul piano del gioco voglio rivedere la Roma dei miei primi 18 mesi”. Sul : “Stiamo cercando 3 pedine giuste”.

“Mi aspettavo questo entusiasmo. Tante famiglie vengono a vederci a Pinzolo. E’ una grande opportunità di stare vicini in questo periodo, anche se il lavoro è prettamente fisico”. Romagnoli è il dubbio su cui s’attorciglia Sabatini… “Tutti i giocatori che sono qua più i nazionali che arriveranno dopo come Romagnoli sono importanti. Stando insieme il giorno, valutare bene dentro e fuori dal campo”.

, chiodo fisso: “Da quando sono qui lavoro sempre in sintonia con Pallotta e Sabatini. Sono molto nto di Iago Falque e voglio tenere tutti i giocatori che ho qui a Pinzolo. Arriverà qualcuno, miglioreremo la squadra e il modo di lavorare, ma non dobbiamo avere fretta. La squadra sarà competitiva, cerchiamo tre giocatori in tre ruoli precisi, senza correre”.

La preparazione fisica è stata un problema e lo staff è cambiato: “Il cambio era stato deciso già a gennaio per migliorare per il bene della squadra. Questo non vuol dire che chi c’era prima non era bravo, se siamo arrivati secondi un motivo ci sarà. Speriamo di avere meno infortunati: non c’è stato il mondiale, non ci sarà la Coppa d’Africa e sono ottimista. Ho dato responsabilità a Norman sull’aspetto fisico, ma non cambierà nulla, a ognuno il suo”.

“L’anno scorso abbiamo finito secondi come quello precedente cambiando tutta la difesa. Vuol dire che la difesa ha funzionato. Per me siamo stati meno efficaci davanti piuttosto che meno brillanti dietro. Sulla qualità del gioco, se giochiamo bene abbiamo più probabilità di vincere. Nella seconda parte di stagione abbiamo aspettato troppo, fatto fatica anche per gli infortuni. Voglio rivedere la Roma dei miei primi 18 mesi, anche se so che alla fine conta solo il risultato finale”.

Il gap con la ntus: “Quest’anno l’obiettivo è ancora qualificarsi per la direttamente per la terza volta di fila. Saremo gli outsider del e faremo di per dare fastidio alla che resta favorita. L’ambizione mia è senza limite, ma ambizioni e obiettivi sono cose diverse. Voglio vincere un trofeo in giallorosso, non ci siamo ancora riusciti per diverse ragioni, ma dobbiamo essere pronti se il favorito molla. Forse ci serve un stagione perfetta, ma so che siamo pronti nel caso”.

Pallotta in passato ha dichiarato che Garcia sapeva delle sue colpe: “Chi fa, sbaglia. Chi non fa nulla non sbaglia mai”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply