ULTIM'ORA

Festa pericolosa a Napoli, il calcio ora è dannoso!

Soccer: Italian Cup; Napoli-Juventus

di Paolo Paoletti - Strade e piazze invase dai : a Napoli la vittoria della Coppa Italia ha scatenato il putiferio, riempiendo Piazza Trieste e Trento, teatro abituale delle vittorie della città! Sarebbe accaduto anche a Torino e
Questo è il vero motivo per cui il calcio, nel sto covid-19, non sarebbe dovuto riprendere!
Stupido accusare cittadini fino a ieri elogiati per il senso di responsabilità: in un paese culturalmente sovrastimato e con i chiari di luna tra lavoro e futuro, ecco che il diversivo passionale a costo zero, torna ad essere l’oppio dei popoli! Diventando becero e ingestibile…

Il direttore aggiunto dell’Organizzazione della Sanità, Guerra, è venuto a Rai 3 nella trasmissione Agorà ed ha duramente criticato il comportamento dei a Napoli, subito dopo la partita, scesi in strada con assembramenti per festeggiare.

“Sciagurati! In questo momento non ce lo possiamo permettere, per fortuna è accaduto a Napoli, dove governatore e sindaco hanno messo in atto misure rigide e l’incidenza del virus è più bassa che altrove. Fa male vedere queste immagini. Ricordo quanto ha contato la partita dell’ all’inizio dell’epidemia in Lombardia nella diffusione dei contagi. Non vorrei che si ripetesse proprio ora, che il Comitato Tecnico Scientifico ha cercato di accogliere le proposte del Figc per non limitare del il gioco del calcio, come da scienza e coscienza medica sarebbe suggerito”.

“Ieri sera ha vinto il contagio della felicità”, s’oppone malamente De Magistris, sindaco di Napoli, su La7.

viene anche Matteo Salvini, che non si lascia scappare l’occasione di strumentalizzare ogni cosa in ogni dove…
“Di fronte ai festeggiamenti di Napoli di ieri mi chiedo dov’era De Luca. Sono nto per Gattuso e per Napoli ma qualcosa non ha funzionato. Hanno rotto le scatole per me e i miei selfie, e ieri c’era qualche migliaio di . I dati ci dicono che i casi sono in calo ma questo non vuol dire che si cala la guardia. Se i teatri, i riaprono una che le scuole non lo facciano. Il ministro – aggiunge Salvini – dovrebbe chiedere scusa. Fosse per me darei qualche elemento di libertà”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply