ULTIM'ORA

Sui 200 canta da sola: Berlino celebra Fede.

>>>/ PELLEGRINI REGINA DEI 200 STILE, ORO CAGNOTTO-DALLAPE'

di Serena Paoletti – ‘Questa gara mi esalta sempre molto, sono contenta di essermi riconfermata campionessa d’ e mi piace averlo fatto in casa del mio idolo, Fska van Almsick”. La gioia si legge sul volto di Pellegrini campionessa d’ per la terza volta consecutiva nei 200 stile libero.
“Anche con la staffetta è stato incredibile, siamo state perfette. Stavolta canto da sola l’inno ma sempre 200 stile libero è. Tengo a fare bene in tutte le gare in cui mi cimento, ma rimanere lì è diffi e questo terzo consecutivo lo conferma: ho fatto tanti sacrifici, e ora sono contenta”.

Non ha tradito le attese la divina . La primatista mondiale ha vinto la finale dei 200 sl in 1’56″01.
Seconda l’ungherese Katinza Hosszu (1’56″69), terza l’olandese Femke Heemskerk (1’56″81).
Il record del mondo della Pellegrini è 1’52″98 a Roma 2009 e la sua migliore prestazione na è 1’55″14 a 2013.
“Mi sono confermata per la terza volta consecutiva e in casa di quella che è stata il mio idolo di bambina, Fska van Almsick”.

Mai nessuno aveva vinto tre volte di fila i 200 sl agli . a Budapest 2010 in 1’55″45, a Debrecen 2012 in 1’56″76; la 26enne primatista mondiale si è imposta con un tempo in linea con l’ 1’55″14 per l’argento mondiale conquistato la scorsa estate a alle spalle della statunitense Missy Franklin (1’54″81).

Rio 2016?
“E’ un terno al lotto, essere al massimo proprio lì sarà diffi ma io ce la metto tutta per centrare qualche obiettivo ogni anno”.
Domenica finale dei 400 stile. “Sono così contenta di farli… comunque ciò che dovevo fare l’ho fatto, e i 400 saranno un divertimento in più. I 200 sono la mia gara, sono sempre lì, nonostante tutto”.

Dopo aver cantato l’inno di Mameli sul podio degli di , per la azione della gara dei 200 stile libero, Pellegrini si concede ancora ai microfoni di Rai. “Rio 2016? E’ un po’ un terno al lotto, cercare di essere al massimo proprio lì sarà diffi – dice ancora la fuoriclasse azzurra – ma io ce la metto tutta per centrare qualche obiettivo tutti gli anni. Ora comincia il countdown verso Rio e, appunto, cercherò di dare il massimo per rimanere lì chiunque siano le avversarie. Poi vediamo che succede”. Domani intanto per ci sarà la finale dei 400 stile. “Sono così contenta di farli… – scherza la Pellegrini -. Comunque ciò che dovevo fare l’ho fatto, e i 400 saranno un divertimento in più. Ma i 200 sono la mia gara, e vedere che sono sempre lì, nonostante tutto, è molto bello”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply