ULTIM'ORA

Eccellenza…? Arrestateli: malacalcio oltre tutti i limiti!

C_29_articolo_1011937_upiImgLancioOriz-1

La rissa scoppia nei minuti finali ed è il finimondo sugli spalti dove entrano in contatto, senza esclusione di colpi, i si di Alba Adriatica e San Salvo.

È la quarta giornata del campionato regionale di Eccellenza. Il clima si incendia improvvisamente, forse anche per l’andamento della partita. Il San Salvo è avanti 1-0, ma subisce un 1-2 micidiale e perde la gara. Causa o concausa, è tutto da stabilire. Fatto sta che l’ambiente si fa di fuoco e tra bandiere, mani e contatti frontali sugli spalti è bagarre.

I due carabinieri presenti al centro di quella che diventa una corrida provano ad venire ma gli scontri proseguono. Tra fuggi fuggi generale, botte da orbi e scene di panico, si torna a piccoli passi verso la calma.

E a fine partita infuria la polemica. Il tecnico ospite è durissimo e ha parole velenose per un dirigente accompagnatore dei locali: “È una – dice l’allenatore – Tutto è scaturito dal comportamento del loro dirigente accompagnatore che ha lanciato un ferro sui nostri si. Non si fa, anche quando i sostenitori sbagliano. Mi vergogno di essere un allenatore. Voglio ringraziare i miei si perché se avessero scavalcato le recinzioni sarebbe stato un macello”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply