ULTIM'ORA

Disastro Ferrari… Raikko esce, Vettel 4°!

F1: Austria; 3/e libere, Ferrari di Vettel la più veloce,

di Sergio Trox - d’Austria da dimenticare per la . Al via lo schianto pauroso per Raikkonen (illeso), poi il problema per Vettel nell’unico pit . Così il tedesco ha perso il podio: nel finale Massa ha poi resistito agli attacchi. Un quarto posto che fa male. Grande per Rosberg che ha scavalcato in partenza il poleman e poi ha resistito agli attacchi. Ora l’inglese ha solo 10 punti di vantaggio sul tedesco in classifica .

Seconda gara consecutiva senza un pilota sul podio e ancora, come in , c’è molto da recriminare. Sempre una Williams ad approfittare della disattenzioni della scuderia di Maranello, cambiano gli preti ma non il risultato finale che, oggi come due settimane fa, fa molto male.

A Zeltweg è stato Sebastian Vettel ha buttare via un sicuro che addirittura si sarebbe potuto trasformare in un bellissimo secondo, vista la penalità di cinque secondi inflitta a Lewis per aver oltrepassato la linea bianca in uscita dalla corsia box. Invece il “dado spanato”, come per definizione di Arrivabene, della posteriore destra ha costretto il tedesco a un pit eterno, l’unico della domenica, di 13 secondi e passa. Così al rientro in pista si è ritrovato dietro a Felipe Massa ed è stato costretto a spingere a più non posso per cercare di rimediare. Oltre venti giri tiratissimi con il gap di ritardo che nelle ultime tornate è riuscito ad arrivare sotto il secondo, ma è mancato il guizzo decisivo per riprendersi la posizione.

Peggio è andata a Kimi Raikkonen che dopo le prime due si è ritrovato sopra la sua la McLaren di Fernando Alonso.
Un spettacolare e dalle cause ancora sconosciute, per fortuna i due piloti sono usciti illesi. Non è stato per niente un weekend fortunato per la e in segnali ce ne erano già stati sia venerdì che sabato.

La si è decisa in partenza con Nico Rosberg che è riuscito a sorpassare Lewis alla prima curva e ha tenuto giù il piede per tutto il primo giro prima della safety car. Poi il tedesco alla ripartenza è stato astuto a prendersi qualche metro di vantaggio per impostare il suo passo e andare fino alla bandiera a scacchi quasi indisturbato. Il torna a farsi avvincente con Nico sempre più carico.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply