ULTIM'ORA

Diego show all’Olimpico, il Papa ha il suo Ambasciatore di Pace!

aradonaepapa.356x237

di Paolo Paoletti - E’ finita 6-3 per il Pupi, ma poco importa.
giocava con la Scholas e oltre l’assit per Roby Baggio ne ha fatto uno a Papa Francisco: è l’Ambasciatore di Pace del Pontefice.
Altro che De Laurentis… è questa la missione di Dieguito, portare nel mondo parole e gesti di fratellanza con il calcio. Proprio lui che non si è mai tirato indietro alla del campo. Per il e i napoletani, per la sua Argentina!

Alla partita interreligiosa della pace voluta da c’erano 20mila persone, testimoni di un evento pari all’incontro tra i rappresentanti di tutte le religioni ad Assisi che Woityla volle nell’86 mentre diventata Campione del Mondo.

Dieguito ha riservato qualche colpo del repertorio di un tempo, come quando d’esternio ha mandato in il Codino; un altro paio di giocate d’autore di comprese le a Rocchi per un rigore concesso agli avversari.
Non gli è andatya giù la tripletta di Icardi, punzecchiato da che potrebbe essergli padre, sulla vita privata ed il valore dell’amicizia.

E’ stata festa grande come voleva Francisco, in nome della tolleranza e della lotta alla fame nel mondo, cui si raccomandato .
Al vento bandiere del Vaticano e Argentina, Iran e Palestina, tante dell’ una accanto all’altra nelle mani degli .

ha giocato tutti i novanta i minuti, Maldini ed Eto’o nemmeno si sono cambiati rimasti in giacca e cravatta in panchina. Gli altri hanno dato ognuno il proprio contributo, mentre tanti papà spiegavano ai loro figli chi fosse stato quel signore di quasi 54 anni che trotterellava in mezzo al campo toccando ogni tanto il pallone come solo lui sa fare.

E’ stata una passerella di di ieri e di oggi, in cui è quasi passata inosservata l’assenza dell’ultimo minuto di Messi, mentre Totti è stato evocato a fine primo tempo da : ma l’All Star della pace ha accolto con entusiasmo la chiamata di . “Lo sport deve essere sempre più unito in questo mondo pieno di guerre e di violenze. Sport significa integrazione, io ho avuto compagni di squadra di tutte le fedi e culture e mi sono sempre trovato bene, amico con tutti”.

“Bellissima e utile questa iniziativa”, dice Damiano Tommasi, presidente del sindacato calciatori. “Non è vero che il calcio è solo spettacolo. Spesso ci si dimentica di quanto forte sia l’immagime che lo sport dà al mondo. Il Papa ci invita a impegnarci per evitare le discriminazioni e le violenze di ogni tipo. Il calcio può riuscirci benissimo”.

“Anche solo una partita può essere utile allo scopo – ricorda Buffon – Il Papa ha fatto un gesto forte in tempi di di violenza e di nel mondo. La partita dell’ tende la mano alla pace, all’integrazione e il rispetto dei popoli. Tutti faccino il possibile per affermare l’importanza della pace e della vita”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply