ULTIM'ORA

Diego operato al cervello di ematoma subdurale: operazione riuscita!

di Oscar Piovesan - Maradona è stato operato con successo al cervello, fanno sapere i medici citati dalla Afp. “Siamo riusciti a rimuovere il coagulo di sangue. ha affrontato bene l’operazione”, ha detto il dottor Leopoldo Luque presso la sua clinica privata di Buenos Aires. “È sotto controllo. C’è un po’ di drenaggio. Rimarrà sotto osservazione”, ha aggiunto Luque.

Maradona, 60 anni, lunedì era stato ricoverato in un ospedale di La Plata – dove è l’allenatore del Gimnasia – dopo essere caduto: dai controlli era emerso un ematoma subdurale.

è stato operato dopo che i controlli a cui è stato sottoposto nella clinica Ipensa di La Plata in cui è ricoverato hanno accertato la presenza di un ematoma subdurale.

Saree conseguenza di un trauma cranico, hanno precisato dal’entourage della famiglia.
Intanto gruppi di si con striscioni rafguranti l’immagine di stazionano nei pressi della clinica Ipensa.

A fare il punto, rispondendo a dei sti presenti all’entrata della clinica dove l’ex fuoriclasse del è ricoverato, è stato Leopoldo Luque, medico personale dell’attuale tecnico del Gimnasia.

è lucido e molto tranquillo – ha detto Luque -. Si tratta di un vento di routine, e lui è d’accordo sul fatto di essere operato. Eseguirò io stesso l’vento”. L’ematoma, si è appreso, si trova nella parte sinistra della testa di Maradona e si saree formato dopo una caduta accidentale in casa, al quale inizialmente lo stesso ex calciatore non avree dato importanza.

Maradona è stato operato al cervello per un ematoma subdurale.
L’vento è durato un’ora e mezza ed è perfettamente riuscita.

L’ematoma o emorragia subdurale è un versamento di sangue, solitamente conseguente a un trauma cranico, che va a localizzarsi nelle meningi, in particolare tra la dura madre e l’aracnoide.

L’ematoma subdurale è una patologia che nonostante la rimozione chirurgica, può determinare danni cerebrali permanenti di varia gravità dovuti principalmente all’effetto massa che l’ematoma stesso ha sul tessuto cerebrale.

Le cause non traumatiche dell’ematoma sono spesso conseguenza di alterazioni della coagune del sangue.

Maradona era stato ricoverato ieri in Argentina. Apprensione per l’argentino, la famiglia e tutti i si, in attesa di conoscere le sue condizioni. La notizia ha scosso un tutti, a pochissimo dai festeggiamenti per i 60 anni.

Almeno per il momento non c’è chiarezza nè sulle sue condizioni, nè sul motivo del suo ricovero.
Molti ipotizzano uno sbandamento emotivo, anche a causa della scomparsa del cognato.
Insomma ancora giorni difcili per Maradona, sul quale c’è anche dopo l’ultima apparizione in pulico, apparso indebolito.

Sul ricovero è venuto il medico personale di Maradona che spiega:
“Siamo venuti qui per fare dei controlli, vogliamo che stia meglio. Non c’è stata alcuna urgenza. Non era di buon umore e anche il deve averlo destabilizzato”.

Tra le ipotesi trapelate anche il Covid-19. Ma il medico personale ha escluso questa possibilità, così come una ricaduta alle dipendenze, o un ictus.

Nelle pme ore saranno effettuati altri controlli.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply