ULTIM'ORA

Rafa mai credibile: ‘ci può stare’ con Orsato è vergogna!

1411323724704_rainews_20140921202015953

di Paolo Paoletti - Caro R, hai sbagliato!
Da ieri, non puoi essere più un educatore di calcio. Tan poco un professore.
Entrambi i ruoli non prevedono menzogna e strumentalizzazione, ma sempre e comunque il merito la cui opposta faccia è il demerito.

In più un educatore, come un professore, non privilegia mai i propri interessi, di parte, ma sempre quelli generali. Nel caso, il movimento del cui guardano i !

Hai sbagliato, perdendo la più ghiotta delle occasioni: ammettere che l’arbitro Orsato, inventandosi il secondo rigore contro l’Udinese, ha favorito il Napoli.

Hai sbagliato nel merito, sprecando il tempo ancora caldo di un torto subito. Che non può essere colmato da un errore a favore, perchè 2 errori sono sempre peggio di 1.

Un educatore, un professore di calcio, dopo Napoli-Udinese avrebbe detto: “Orsato ha sbagliato, il Napoli è stato favorito, il secondo rigore non c’era, l’Udinese ha subito un torto…”. Invece hai chiosato addirittura con “ci può stare!”
Così hai accettato e reso normale la legge ‘-grande-mangia--piccolo’ che va lottata a tutela del gioco del calcio, non del Napoli, la Juventus o la .

Quando sei andato via dall’Inter, cacciato in malo modo, rimasi malissimo per le pessime abitudini del . Rinunciasti con orgoglio a parte dei tuoi compensi, vantando un credito di credibilità. Negli ultimi 3 mesi lo hai azzerato:
1. mentendo ai sul valore del Napoli.
2. facendo le pulci a Buffon, Marotta, Allegri con una – diciamolo – ridicola ricerca web.
3. facendo tua, con dispregio dell’Udinese, la malaabitudine del “ci può stare”.

Non ci può stare mai che un arbitro come Orsato faccia ciò che ha fatto al in Coppa Italia.
Come al pari hanno fatto Di Bello ai danni dell’Empoli all’Opico e Tagliavento – ma non dovevamo non vederci piu… – a San Siro, mortificando la Samp.
Identica strategia: rigori ed espulsioni contro per spianare la strada e itare il potenziale dell’avversario a favore di , Inter, Napoli.

La Coppa Italia, di per sè, è una competizione senza senso: finta e antisportiva. La ha detto Sarri, che ha il coraggio delle sue parole come delle sue idee.
Quel coraggio, che caro R, tu non hai avuto!
Mi spiace tanto perchè basta un niente a macchiare un curriculum, una carriera, una immagine.

Ammettendo il vantaggio procurato da Orsato, saresti rimasto credibile e alfiere della lotta ad un Sistema sporco, puzzolente, truffaldino.
Napoli-Udinese è stata una truffa, come tre-quarti degli di Coppa Italia.
Ora Milan-Lazio, Juventus-Parma, -Fiorentina, Napoli-Inter vogliono in semifinale Lazio-Juve e -Napoli.
Napoli per cui si ribalta perfino come è scritto il tabellone.

Il movimento calcistico italiano è inquinato in modo irreversibile. Solo i grandi attori sul più ambito palcoscenico della serie A, possono salvarlo. Chi non lo fa è correo, del Sistema. E lo sa Conte per i suoi trascorsi.
Non lo sanno e non vogliono più saperne, i come mio figlio Paolo, 16 anni, che da 3 ha smesso di giocare a pallone perchè stufo di vedere e sentire ciò che il calcio fa e mostra in tv: un imbroglio colossale, sotto gli occhi di tutti.

Peccato R, potevi salvarti, uscendo da questa mischia di malaffare.
Non lo faranno gli arbitri che dall’anticipo Lazio-Milan, continueranno a cucire i bottoni del Sistema.
Ecco i prossimi sarti della Grande Imbroglio…

Sarà Luca Banti di Livorno a dirigere Fiorentina-, posticipo domenicale della Ventesima, prima di ritorno.
L’anticipo del sabato sera, Lazio-Milan, è andato a Mazzoleni di Bergamo, mentre domenica Juventus- sarà diretta da Massa di Imperia e -Palermo da Cervellera di Taranto.
Lunedì per Napoli-Genoa, è stato designato Calvarese, teramese molto pro-Napoli.

Auguri e figlie femmine. Più difficile che arbitrino!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply