ULTIM'ORA

DeLa fuga stipendi, Agnelli 648mila, Pallotta gratis.

Agnelli.DeLaurentiis.538x358

di Paolo Paoletti - efinanza.it. divulga i compensi dei CdA della Serie A.
La notizia è che la ora spende 4 milioni di euro per il board dirigenziale, dopo 4 scudetti di fila.
In contrapposizione al Napoli, dove De Laurentis si autopagava ben 5,5 milioni l’anno per aver vinto 2 Coppette Italia e Supercoppetta. Il -13mln in bilancio ha imposto il taglio drastico del Napoli, rispetto alla stagione 2013-2014.

Milan e non quotate in borsa non presentano il dettaglio degli stipendi, ma i rossoneri sono terzi nella classifica delle uscite.

Due particolarità: Ferrero da quando è nella Samp, ma deve decadere per il falento della compagnia aerea, ha messo la voce zero ai compensi sul consiglio d’amministrazione. Lotito non percepisce emolumenti da presidente, ma guadagna sulla sua Lazio ‘attraverso i servizi che le sue società personali vendono ai biancocelesti’, si legge su efinanza.it.

BEN PAGATA. I quattro scudetti consecutivi e la finale di di Berlino hanno prodotto un +16% del fatturato nell’ultima stagione. Si spiegano così i 4 milioni di euro elargiti ai 10 membri del cda. Il più pagato è l’Ad Beppe Marotta (25mila euro da Amministratore, 1,2 milioni da Ad e 502mila euro da Direttore Generale dell’Area Sport. Più bonus: circa 638mila euro tra e ?). A conti fatti percepisce la metà delle uscite generali. Fa specie invece che Andrea Agnelli percepisca ‘soltanto’ 648mila euro.

TAGLI. I quattro mebri della famiglia De Laurentiis e il braccio destro Andrea Chiavelli formano un cda andato in austerity dopo le follie degli anni passati. Il Napoli era la squadra che spendeva di più per i propri , ma da 5,5 milioni della stagione 2013-14, si è passati a 1.025 mln dell’ultimo anno, con un taglio dell’82% sugli stipendi .

SENZA STIPENDIO. La si assesta sui 2,8 milioni di monte stipendi, resta seconda dietro alla alla voce uscite e fa registrare un calo dell’8% rispetto alla passata stagione. Che si motiva con l’uscita dal cda di Claudio Fenucci, che in 2 anni ha sforato il milione di euro.
In compenso i consiglieri sono aumentati da 4 a 11 compresa la campionessa di americana Mia Hamm.
Ma James non percepisce alcun emolumento. Paga Zanzi 1,5 milione di euro e Baldissoni 760mila euro, oltre ai bonus ti agli obiettivi raggiunti. Il diesse non è nel cda è sembra vicino all’addio, ma il suo contratto scade nel 2017 con uno stipendio lordo di 1,074 milioni di euro.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply