ULTIM'ORA

De Boer resta, poco. Pronti Moratti e Leo!

5440873504_1d0744af3e

di Nina Madonna – De Boer resta all’. Non si sa fino a quando. Anche se batte il Torino, anche se perde contro il Torino.
Il faccia a faccia tra Steven Zhang e Frank de Boer non ha concluso niente. Non avrebbe potuto. Il figlio di Zhang Jindong, nuovo patron dell’ Zhang Jindong, ascolterà anche Moratti. Presenti Gardini e Piero Ausilio.

L’ è spaccata in 3: da una parte Erick Thohir che difende De Boer; dall’altra Zanetti, Ausilio, parte della squadra e Massimo Moratti, seppur quest’ultimo, almeno all’apparenza, estraneo alle dinamiche ne del club.
I , proprietari ma inesperti, osservano essati e incazzati.
Non vengono ma giudicano e si fanno un’idea… alla fine dovranno dare torto a Thohir e ragione a Moratti.

La ‘novità’ è che l’ tiene Frank de Boer. Fiducia a tempo. Necessario per organizzarsi. Steven Zhang è già a Milano, mercoledì arriverà anche Erick Thohir. Le teste ‘pensanti’ si troveranno dopo il Torino, con le conference call non si fa calcio.

Soprat nella confusione in cui regna l’ che mal distribuisce compiti, responsabilità e mancanze.

Poi ci sarà da mettersi d’accordo: de Boer ha le ore contate, ma le ha anche chi lo ha scelto.
Kia Joorabchian, che quando fiuta l’affare non resiste alla smania di essere operativo, si dimena.
Moratti e Zanetti vorrebbero subito Leonardo, che dopo 6 mesi farebbe il dirigente.
Ausilio, parte in causa, sarebbe per una scelta locutoria: Pioli ma nelle ultime ore anche Stefano Vecchi, allenatore della Primavera che ha visto -.

Thohir e Kia, non mollano: ET insiste su de Boer, il secondo candida Villas Boas, altro profilo a lui abbastanza vicino.

Il futuro però ha un solo punto : per lavorare in , bisogna conoscere il calcio no dove non è facile ambientarsi. L’esperimento fatto è fallito.
Ma la crisi nerazzurra arriva da lontano. I numeri del fallimento del post , con la sola Coppa vinta nel 2011 contro il Palermo e Leonardo in panchina, spiegano cosa è successo dopo l’addio di Mourinho.
In 6 anni, bruciati 8 allenatori: , Leonardo, Gasperini, , Stramaccioni, Mazzarri, e de Boer.
Con 108 giocatori diversi, ha perso 81 gare su 252 totali, 64 su 199 in , chiudendo sesta (2011-2012), nona (2012-2013), quinta (2013-2014), ottava (2014-2015) quarta (2015-2016).

Adesso è al 14° posto dopo 4 sconfitte nelle prime 9 partite!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply