ULTIM'ORA

Dal Pino su, ADL flop: ok Lega ai fondi per i diritti tv!

th-3

di Nina Madonna - Aveva minacciato fuoco e mme, si è ridotto ad astenersi dal voto con cui l’assemblea di , presieduta da Paolo Dal Pino, ha scelto l’offerta di Cvc, Advent e Fsi per rilevare una quota (10 per cento) della Newco dei diritti tv.

A voe a favore sono stati 15 presidenti, mentre altri 5 (, Udinese, Atalanta, Verona, il Napoli dello scontto De Laurentis) si sono astenuti.

Lotito non è riuscito a bloccare l’operazione, gli sarebbero serviti 7 consensi ma anche qualche suo amico presidente, con l’acqua alla a, ha preferito “sposare” questa operazione. Bocciata anche la proposta del fondo Fortress, arrivata solo 24 ore prima dell’assemblea e quindi non presa nemmeno in considerazione dai 20 (tutti presenti, oggi). La proseguirà a trate in con la cordata formata da Cvc, Fsi e Advent.

Il Fondo Cvc si era fatto sotto per primo con il presidente Paolo Dal Pino, addirittura mesi fa. Il traguardo della , che ora può guardare al futuro con maggiore serenità, è una Media Company che si occupi della parte commerciale: Cvc-Advent-Fsi è pronta ad acquise il 10 per cemto della MediaCo, che in futuro potrebbe essere quotata anche in Borsa, versando subito 1,6 miliardi. Circa 50 milioni verrebbero utilizzati subito per lanciare il Canale tv della di cui si parla ormai da anni: potrebbe avere problemi occupazionali, anche se molti dipendenti della pay tv made in Usa potrebbero trasferirsi al Canale. Cvc ha una grossa esperienza mondiale, è un Fondo intenzionato ad accompagnare il cammino della sino al 2030. Un successo per Dal Pino che ha sempre creduto in questo progetto rivoluzionario: per tanti in serie difcoltà una garanzia in vista del futuro. Dal Pino ha avuto un grosso sostengono da grossi , Andrea e Paolo Scaroni e Urbano Cairo sono stati fra i primi ad appoggiare questa rivoluzione nanziaria che apre al nostro calcio, in questo momento così complicato, nuove prospettive.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply