ULTIM'ORA

Da Madrid a M’Vilà, calcio degenere: spegnamolo!

640x360_C_2_video_499390_videoThumbnail

di Paolo Paoletti - M’Vila smonta la panchina dell’Opico con un cazzotto, rabbioso per la sostituzione. Osvaldo provoca l’Opico con ampi gesti e una maglietta da schiaffi: “vi ho purgato ancora…”
Pozzo denuncia Valeri “arbitro da serie C”, Ventura fa il segno del tagliagola ad un tifoso granata che inveiva per la sconfitta all’ultimo respiro.
espulso per proteste, Domizzi cacciato senza motivo. prima sponsorizza un inetto , poi gli promette lotta senza quartiere per la moviola dopo il gol-non-gol (non gol) di Rami…
Questo è il no. Una babele indegna.
Questo purtroppo è il , dove a Madrid un tifoso è addirittura morto davanti al Vincente Calderon per gli scontri tra tifosi Ma si gioca lo stesso e L’Atletì vince 2-0, tranquillizzando tutti.
Diego Simeone, tecnico dell’Atletico Madrid, condanna i club: “Sono molto colpito, la non ha nulla a che fare con il . Condanno duramente l’accaduto e speriamo che non accada più. Le urla provenienti dagli spalti non sapevo a cosa si riferissero, i tifosi sono persone che vivono per una maglia, però è comunque colpa della società”.
Giusto, Diego ha il coraggio della verità: siamo impazziti, non se ne può più!
La televisione ha distrutto il esasperandolo fino alla . Appunto.
Bisogna tornare indietro e repentinamente.
Basta ricerca del sensazionalismo, immediate condanne pesantissime per gesti assurdi come quello di Ventura, fuori dai coglioni ‘tifosi’ che vanno allo stadio per scaricare proprie frustazioni.
Basta anche fare vedere cose che non c’entrano col : le 18 telecamere mostrano ciò che quasi nessuno vede sul campo, e ciò che si vive sul campo ha anche degli spazi di riservatezza perchè appartangono a momenti di tensione altissima anche immotivata.
Che ne sarebbe se in un qualsiasi ufficio 18 telecamere documentassero tutto ciò che accade? Sarebbe l’ecatombe: licenziamenti in tronco, prova di vergogne e malefatte continue. Questa è la verità, inutile negarlo.
Serve invece rieducare, partendo da ferree sanzioni ed un passo indietro generale sugli essi personali: da ai presidenti ‘caccia-soldi’, da una Figc
inutile i imbrogliona, ad un movimento improvvisato negli istruttori e degenerante per le violente aspettative dei genitori.
Tutti i gesti inconsulti di protesta come M’Vila, Ventura, Osvaldo, eccetera vanno sanzionati duramente.
Se un impiegato per un rimbrotto del capoufficio sbattesse la porta davanti a tutti, cosa accadrebbe?
Il ha bisogno di normalità, di tornare ad essere epico per i suoi valori non per le sue vergogne. Di essere raccontato da ‘poeti’ competenti non guardoni dal buco della serratura. Serve sensibilità non arroganza, terzietà non complicità, lucidità non trao…
Non è diffi, basta rinunciare a qualcosa. Facciamolo per i nostri figli!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply