ULTIM'ORA

Ticos nella storia, ai rigori esce la Grecia.

void(0)

di Oscar Piovesan – Ticos! La storia prede nota. Mai ai di un Mondiale, il Costraica, che ha già eliminato Italia e , manda a casa anche la Grecia: 6-4. Si decide ai calci di rigore e il primo errore dal dischetto dei greci diventa fatale: parata di Navas e il penalty decisivo di Umana spingono avanti i centroamericani.

Non era cambiato il risultato nemmeno nei supplemeni. -Grecia è la seconda degli ad andare ai rigori.

Sfida dalle mille facce: primo tempo in equio. Ruiz sblocca, Papastathopulos tiene in corsa la Grecia all’ultimo respiro.
Dura per i Ticos, in 10, arginare la Grecia che schiera 4 attaccanti.

NOTE.
Il secondo tempo supplemene si chiude con un miracolo di Navas.
120’: NAVAS Gekas sponda per K. Mitroglou che calcia davanti a Navas, ma il portiere centroamericano compie l’ennesimo miracolo di questo mondiale e devia in corner.
90′: di Papastathopoulos. Incredibile al ’90 ancora una volta la Grecia trova il !!LAncio dalla tre, Gekas trova la conclusione che Keylor Navas respinge dalle parti di Papastathopoulos che scarica in rete!!!
67′: Clamorosa ingenuità di Duarte che già ammonito abbatte Jose Cholevas! Costa Rica in 10!
53′: sblocca Ruiz per il . Bolanos va sul fondo e serve Bryan Ruiz il cui tiro sporco arriva lentamente nell’ano basso dove Orestis Karnezis non può arrivare!!

Reti inte all’arena Pernambuco tra Costa Rica e Grecia, dove la tensione per l’importanza del match sta tradendo i 22 in campo. Poche emozioni e ritmi bassi caratterizzano questo ottavo di finale. L’unica occasione è creata dalla Grecia ma Navas compie un miracolo sulla conclusione ravvicinata di Salpigidis. Pinto in ha fatto esercie i suoi ragazzi a battere i calci di rigore. Chissà se questo primo tempo fa parte del piano del ct del Costa Rica.
E’ sicuramente l’ottavo di finale più inaspettato quello che vedremo tra pochi minuti all’arena Pernambuco di Recife. Costa Rica e Grecia non erano visti come favoriti nei rispettivi gironi. Anzi la squadra centroamericana doveva essere la cenerentola del gruppo D, quello dell’Italia, che ha invece vinto meritatamente, battendo le più quotate e Italia con un gioco aggressivo, fatto di pressing corsa e equio. La Grecia, seconda nel gruppo C dominato dalla Colombia, si è qualificata grazie al rigore al ’94 di Samaras che ha consegnato i ragazzi di Santos alla storia iva ellenica. Ne Grecia ne Costa Rica erano mai arrivati agli di un mondiale. Speriamo che questo sia il migliore propellente per una sfida scoppiettante. Il ct dei ‘ticos’ schiera un elastico 5-4-1 con il solo Campbell in attacco, ma che sarà supportato da Ruiz e Bolanos nelle azioni offensive. La risposta di Santos è un 4-3-2-1 dove l’eroe Samaras avrà alle sue spalle Salpigidis e Christodoulopoulos e Karagounis guiderà, come un generale, l’armata ellenica.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply