ULTIM'ORA

Conte-Juve-Roma, lotta a 3: punire Bonucci, stop a Puma. Rugani via.

Conte

di Paolo Paoletti - Rugani rispedito al mittente: di corsa con l’Under 21 per infortunio di gnoli. I guai di Conte non finiscono mai, come quelli di Juve-. Alberto Ferrarini, motivatore personale di Bonucci ha scritto due cinguettii sberleffo ai nisti…
1. “Totti.. Sai perché perdi le partite più importanti e hai vinto poco nella tua carriera? PERCHÉ SEI FOCALIZZATO SULL’INGIUSTIZIA! #SVEIATE”.
2. “Garcia, lei è un top manager. Abbi rispetto di se, rivolga al positivo questa sconfitta”. Forma e ortografia dicono che un ignorante non può motivare, solo aizzare.

La Nazionale è una bomba, il Cittì fatica a tenere a bada il campionato.
Bonucci è solo la punta dell’iceberg di cosa cova sotto.
La prova… “L’Aeroporto di Torino porge le sue scuse alla squadra e alla città di ”. Corniuti e mazziati. Vendetta alla prima occasione.
La nota ai media è dalla Sagat, società che gestisce l’aeroporto di Caselle, dove i giocatori della sono stati pesantemente insultati domenica in un gate “in quel momento non utilizzato e quindi non presidiato dal personale Sagat”.

Conte è al bivio: deve prendere un provvedimento forte. Bonucci nonostante l’avvertimento di ieri con Oriali uscito allo scoperto per Conte, va mandato a casa. Impensabile che non sapesse cosa faceva Ferrarini, probabilmente addirittura attivato dal difensore.
Il Cittì è attaccato da più parti: la Figc s’è vista sospeso il suo presidemte; la Puma che paga Conte pubblica pagine di pubblicità con in maglia azzurra, perchè Balo non è convocato; Juve- ha dichiarato una guerra che non è finita domenica sera e non finirà.

Juve- è solo la punta dell’iceberg del malessere sociale di cui il calcio è specchio.
Una prova: “L’Aeroporto di Torino porge le sue scuse alla squadra e alla città di ”. Il messaggio, contenuto in una nota diretta ai media, arriva dalla Sagat, la società che gestisce l’aeroporto di Caselle, dove i giocatori della erano stati pesantemente insultati domenica. Il fattaccio sarebbe successo in un gate “in quel momento non utilizzato e quindi, come normale, non presidiato dal personale Sagat”.

Folle, sempre più folle. Conte è stato tentato di cacciare Bonucci da Coverciano: da lì aveva scritto il tweet offensivo sui gargarismi giallssi,

Altro che spot per il calcio italaino…Rudi Garcia a Fiumicino, tornando dallo , ha confessato a voce alta: “Nella mia vita non avevo mai visto un arbitraggio così. Però, ho capito che vinceremo lo Scudetto”.
La non mollerà, ma Agnelli non può darla vinta a Conte: la Juve deve vincere il 4° scudetto, in Champion avrà vita breve anche Allegri.
Impossibile che Conte si qualifichi in carrozza a Francia 2016 e i bianconeri no.

La battaglia imperversa. Tavecchio ha ottenuto che ‘miracolosamente’ a Cremona il fascicolo Calcio-scommesse che riguardava Antonio Conte si sia perso.
Guarda un po’…la sua posizione è stata archiviata. Non ci sono più prove delle registrazioni telefoniche, il caso Cittì è chiuso.
Apertissimo, invece, lo scontro a tre: Nazionale-Juve-!

Conte è entrato nel Club a gamba tesa: nessun contatto con Prandelli, niente codice etico ma ree ferree: tutti zitti e pedalare.
La concorrenza aentata dal merito: una trottola in giro per ritiri e centri ivi, occhi fidati all’estero per Giaccherini, Pellè, , Borini e tutti gli ni in trasferta.

Conte non si fida di nessuno, fa bene: non chiede consigli, fa l’antipatico, evita compro, non scende a patti. Sa che non può cambiare niente, il calcio resterà palude, ma sa che è l’unica carta da giocare.
Si è imbestialito per come la ha perso allo , il Gufo che tutti immaginano non c’entra. C’entra l’aria che tira, pessima.
Altrimenti non lasciava Torino.

E’ seccatissimo per l’ennesima pagina sulla Gazzetta dello della Puma con Mario .
Il suo dossier spiega perchè Pellè, Osvaldo, Destro, Zazà, Immobile perfino Giovinco hanno fatto meglio.
“Faccio convocazioni, non esclusioni”. Lo stile contiene a fatica la rabbia…a Palermo contro l’ Azerbaigian e a Malta ci sono solo buche da sale. Immobile non si discute, s’alterneranno Zaza è Pellè.

Il è uscito dai giochi, Prandelli portò Insigne in Brasile per avere un rappresentante del terzo in classifica.
Lorenzino e Maggio si sono fatti fuori da soli: campionato pessimo. De Laurentis ha perso l’ennesima occasione di fare un affare, Graziano dal Feyenord.

Conte ha scartato quando ancora allenava la Juve. Il Milan l’ha proposto a tutti, non è questa la notizia. Marotta ammise: Balo? Mai con Conte. Oggi si ritrova ad ammettere che Vidal va controllato. Anzi venduto…

La partita a 3 è appena cominciata: chi la vince?

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply