ULTIM'ORA

Conte-Juve-Roma, lotta a 3: punire Bonucci, stop a Puma. Rugani via.

Conte

di Paolo Paoletti - Rugani rispedito al mittente: di corsa con l’Under 21 per infortunio di gnoli. I guai di non finiscono mai, come quelli di Juve-. Alberto Ferrarini, motivatore personale di Bonucci ha scritto due cinguettii sberleffo ai nisti…
1. “Totti.. Sai perché perdi le partite più importanti e hai vinto poco nella tua carriera? PERCHÉ SEI FOCALIZZATO SULL’INGIUSTIZIA! #SVEIATE”.
2. “, lei è un top manager. Abbi rispetto di se, rivolga al positivo questa sconfitta”. Forma e ortografia dicono che un ignorante non può motivare, solo aizzare.

La Nazionale è una bomba, il Cittì fatica a tenere a bada il campionato.
Bonucci è solo la punta dell’iceberg di cosa cova sotto.
La prova… “L’Aeroporto di Torino porge le sue scuse alla squadra e alla città di ”. Corniuti e mazziati. Vendetta alla prima occasione.
La nota ai media è dalla Sagat, società che gestisce l’aeroporto di Caselle, dove i giocatori della sono stati pesantemente insultati domenica in un gate “in quel momento non utilizzato e quindi non presidiato dal personale Sagat”.

è al bivio: deve prendere un provvedimento forte. Bonucci nonostante l’avvertimento di ieri con Oriali uscito allo scoperto per , va mandato a casa. Impensabile che non sapesse cosa faceva Ferrarini, probabilmente addirittura attivato dal difensore.
Il Cittì è attaccato da più parti: la Figc s’è vista sospeso il suo presidemte; la Puma che paga pubblica pagine di pubblicità con Balotelli in maglia azzurra, perchè Balo non è convocato; Juve- ha dichiarato una che non è finita domenica sera e non finirà.

Juve- è solo la punta dell’iceberg del malessere sociale di cui il calcio è specchio.
Una prova: “L’Aeroporto di Torino porge le sue scuse alla squadra e alla città di ”. Il messaggio, nuto in una nota diretta ai media, arriva dalla Sagat, la società che gestisce l’aeroporto di Caselle, dove i giocatori della erano stati pesantemente insultati domenica. Il fattaccio sarebbe successo in un gate “in quel momento non utilizzato e quindi, come normale, non presidiato dal personale Sagat”.

Folle, sempre più folle. è stato tentato di cacciare Bonucci da Coverciano: da lì aveva scritto il offensivo sui gargarismi giallssi,

Altro che spot per il calcio italaino…Rudi a Fiumicino, tornando dallo um, ha confessato a voce alta: “Nella mia vita non avevo mai visto un arbitraggio così. Però, ho capito che vinceremo lo ”.
La non mollerà, ma Agnelli non può darla vinta a : la Juve deve vincere il 4° , in Champion avrà vita breve anche Allegri.
Impossibile che si qualifichi in carrozza a Francia 2016 e i bianconeri no.

La battaglia imperversa. Tavecchio ha ottenuto che ‘miracolosamente’ a Cremona il fascicolo Calcio-scommesse che riguardava Antonio si sia perso.
Guarda un po’…la sua posizione è stata archiviata. Non ci sono più prove delle registrazioni telefoniche, il caso Cittì è chiuso.
Apertissimo, invece, lo scontro a tre: Nazionale-Juve-!

è entrato nel Club Italia a gamba tesa: nessun contatto con Prandelli, niente codice etico ma regole ferree: tutti zitti e pedalare.
La concorrenza alimentata dal merito: una trottola in giro per ritiri e centri sportivi, occhi fidati all’estero per Giaccherini, Pellè, Balotelli, Borini e tutti gli italiani in trasferta.

non si fida di nessuno, fa bene: non chiede consigli, fa l’antipatico, evita compromessi, non scende a patti. Sa che non può cambiare niente, il calcio resterà palude, ma sa che è l’unica carta da giocare.
Si è imbestialito per come la ha perso allo um, il Gufo che tutti immaginano non c’entra. C’entra l’aria che tira, pessima.
Altrimenti non lasciava Torino.

E’ seccatissimo per l’ennesima pagina sulla Gazzetta dello Sport della Puma con Mario Balotelli.
Il suo dossier spiega perchè Pellè, Osvaldo, Destro, Zazà, Immobile perfino Giovinco hanno fatto meglio.
“Faccio convocazioni, non esclusioni”. Lo stile contiene a fatica la …a Palermo contro l’ Azerbaigian e a Malta ci sono solo buche da saltare. Immobile non si discute, s’alterneranno Zaza è Pellè.

Il Napoli è uscito dai giochi, Prandelli portò Insigne in per avere un rappresentante del terzo in classifica.
Lono e Maggio si sono fatti fuori da soli: campionato pessimo. De Laurentis ha perso l’ennesima occasione di fare un affare, Graziano dal Feyenord.

ha scartato Balotelli quando ancora allenava la Juve. Il Milan l’ha proposto a tutti, non è questa la notizia. Marotta ammise: Balo? Mai con . Oggi si ritrova ad ammettere che Vidal va controllato. Anzi venduto…

La partita a 3 è appena cominciata: chi la vince?

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply