ULTIM'ORA

Anche il Toro continua, sono 5 in Europa League!

fc-copenaghen-torino-live-680704

di Paolo Jr Paoletti - Copenaghen-Torino 1-5. E in l’ fa il pieno: 4 su 4 promosse, più la . Festa na, e il Toro di Ventura non delude le attese, va avanti come secondo nel girone. Gol di Amartey al 6′, pari di Martinez al 15′. Quindi espulsi Antonsson al 30′ e M. Jorgensen al 40′. Danesi in nove. Rigore-gol di Amauri al 41′. Poi nella ripresa le reti di Martinez, Darmian e ton Silva.

Termina con un pareggio senza reti il girone di dell’. Gli uomini di Mancini, già qualificati come primi, a Baku con diversi ragazzi della Primavera strappano lo 0-0 in casa del Qarabag eliminando gli azeri dalla competizione. Pesa come un macigno però il gol annullato ingiustamente per fuorigioco ai padroni di casa al 93′, rete che li avrebbe qualificati ai sedicesimi. La deviazione è stata di un difensore dell’.

facile per il Napoli: secco 3-0 contro lo Slovan Bratislava. Un successo importante, non solo per il morale, per gli uomini di R Benitez che chiudono al primo posto il Gruppo I. Al San Paolo, davanti a meno di 5mila spettatori, match già archiviato dopo 16 minuti con i gol di Mertens e Hamsik. Poi tante occasioni e il tris nel finale con Duvan Zapata, al suo terzo gol consecutivo.

La , già sicura del primo posto, dà spazio alle seconde linee più Cuadrado e Gomez per l’ultima sfida di contro la Dinamo Minsk, fanalino di coda del gruppo K, ma invece di sperimene e divertirsi perde il suo primo match in . Il primo tempo è equilto, Richards salva sulla linea su Stasevic, Gutor dice no a Gomez, Marin sfiora l’1-0 con un tiro da fuori poi, dopo l’uscita dal campo di Cuadrado per un problema al gluteo (dentro il baby Minelli, classe 1997), la Dinamo Minsk passa con Kontsevoi. Nel secondo tempo lancia Ilicic al posto di Gomez, ma non è serata nemmeno per lo sloveno, al centro di tante voci di mercato. La squadra vice campione di Bielorussia al primo squillo della ripresa graffia per la seconda volta, con Nikolic, bravo a correggere un cross dalla destra di Adamovic. Il finale è un assedio, ci provano Minelli e Ilicic (bravo Gutor), poi lo stesso attaccante della Primavera, il migliore tra i viola, confeziona il gol di Marin, che serve solo per le statistiche. Finisce 2-1 per la Dinamo Minsk, non trova le risposte che cercava da chi, in questa stagione, ha giocato meno.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply