ULTIM'ORA

Cina-Germania-Italia: dal 24 gennaio Covid19 era già in Europa!

27fd398e2bac0be3de1d7f48bcc4851e

di Nina Madonna - Il virus Sars-Cov-2 circolava in modo nascosto già da ne gennaio in e in . Prima che emergessero i prima casi a Codogno. Il punto di partenza dell’epidemia europea sono stati i casi tedeschi, rilevati tra il 24 e 27 gennaio, cui sono colti anche quelli ni. Lo spiega Gianguglielmo Zehender della Statale di , il cui studio è stato ora pubblicato sul Journal of medical virology, dopo la prima pubblicazione online sul sito Medrxiv.

Il lavoro, coordinato da Massimo Galli, ha analizzato il genoma del virus di 3 dei primi 16 casi di Covid-19 della provincia di Lodi del 20 e 21 febbraio.
“La tempistica epidemiologica – svela Zehender – mostra come i casi bavaresi abbiano preceduto la comparsa dei primi casi ni di almeno 1 mese e suggerisce che quella emersa con il focolaio lombardo delinea un’epidemia di estensione europea”.

Le sequenze sono state pubblicate nella banca dati Gisaid, a disposizione della comunità scientica internazionale.
L’analisi dei 3 genomi del virus dei malati di Codogno, confrontati con quelli disponibili nella banca dati Gisaid, ha permesso di capire che il ceppo è strettamente correlato a quello isolato per la prima volta da un paziente ammalatosi di Covid-19 tra il 24 e il 27 gennaio 2020 in Baviera, dopo una riunione avvenuta qualche giorno prima con una manager cinese proveniente da Shangai, che aveva riconosciuto i sintomi di Covid-19 solo al ritorno in patria.

“Il virus isolato in è afne a quello isolato in Germania, con cui ha una chiara parentela. L’introduzione in è partita verso il 25 gennaio, come confermano sia i dati epidemiologici che molecolari”, precisa Galli.

Dai primi casi tedeschi dunque si è generato il focolaio lombardo, e poi gli altri casi .
Lo stesso ceppo virale è stato infatti isolato non solo in , ma in altri Paesi , come la nlandia, e dell’America ( e co).
Lo studio non ha potuto dimostrare in modo conclusivo il me diretto del ceppo presente in con il focolaio in Germania, essendo teoricamente possibile – anche se poco probabile – l’eazione multipla della stessa variante direttamente dalla alla Germania e all’.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply