ULTIM'ORA

Cannabis liberalizzata? No, serve rieducare i giovani alla legalità!

CANNABIS CONGELATA ALLA CAMERA, MA SOCIETA' CIVILE SI SPACCA

di Paolo Paoletti – “Fino a poco tempo fa ero assolutamente contrario all’idea della legalizzazione perché non mi convincevano gran parte degli argomenti, che servisse cioè per sconfiggere la criminalità organizzata o per evie problemi di salute dei ragazzi. Adesso ho un po’ cambiato posizione. Credo soprat che una legalizzazione intelligente possa evie il danno peggiore per i ragazzi, cioè entrare in contatto con ambienti della criminalità”.

Lo ha detto a Radio Radicale il presidente dell’Autorità anti Raffaele Cantone, sulla proposta di legge sulla legalizzazione della cannabis all’esame della Camera per iniziativa dell’intergruppo parlamene promosso dal sottosegreio agli esteri Benedetto Della Vedova.

Immediate le repliche. “A Cantone invierò i testi di Paolo Borsellino e di Nicola Gratteri che spiegano perché si debba essere contrari alla legalizzazione della cannabis. Cantone dimostra incompetenza e irresponsabilità”, dice Maurizio parri di .

COMMENTO. Certamente Cantone è pertinente e lungimirante quando sottolinera la necessità di evie ai il contatto con la malavita, ma l’ok alla cannabis è sbagliato.
Bisogna lavorare ed investire molto sulla prevenzione che è la rieducazione a ciò che giusto e ciò che è sbagliato nella società. La ha fallito, la famiglia è fortemente in difficoltà, bisogna sostenere i nostri con una comunicazione efficace sulle droghe e un di riculturizzazione ai valori che segni profondamente il ite tra legalità ed illegalità.
Caro Cantone si adoperi per questo!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply