ULTIM'ORA

Calciopoli: Conte inizia il 4 aprile, sentenza entro il 10 maggio…

th

di Nina Madonna - Con la legge non è come in un campo di calcio, difficile avere tempi. modalità e durata certi.
Il processo ha una sola certezza, l’inizio fissato il 4 aprile, e un finale da flessibile: dal 21 aprile al 10 maggio…
In ogni caso la sentenza, di assoluzione o condanna, sull’accusa di frode sportiva per AlbinoLeffe-Siena del 29 maggio 2011, arriverà prima dell’Europeo. L’ giocherà la prima il 13 giugno contro il Belgio. Il primo obiettivo del Cittì e dei suoi avvocati Francesco Arata e Leonardo Cammarata sembrerebbe raggiunto: evie di avere in panchina con l’udienza preinare ancora in corso esponendo il tecnico ad una posizione scomoda.
Immaginate a dover rispondere del processo mentre parla di -Belgio?

Non sarà così, se il gup Pierpaolo Beluzzi ha accolto il rito abbreviato presentato dai li di ha anche reso noto il calendario processuale che si svolgerà a Cremona, dove è iniziato l’iter giudiziario dopo oltre 4 anni d’indagini sul calcioscommesse condotte dal pm Roberto di Martino.

Il 4 aprile si comincia. Quel giorno ci sarà il confronto tra le parti. assente.
Ma c’è un rogativo: l’udienza su AlbinoLeffe-Siena sarà riservata solo ai diretti essati oppure in teleconferenza tra collegi difensivi, parti civili, accusa…?

Il pm Di Martino vorrebbe l’udienza ristretta perché in quell’occasione potrebbe esporre le tesi accusatorie, situazioni delicate. La riservatezza è necessaria. Il gup, però, si è riservato di decidere e potrebbe non accogliere il suggerimento.
Nel rito abbreviato, c’è anche Angelo Alessio, vice del Cittì.
Ieri il giudice ha respinto una serie di eccezioni , mentre tutte le altre decisioni (compresa competenza territoriale) saranno note il 21 aprile, ultima data al momento prevista per l’udienza preinare.

Sempre il 21 aprile saranno chiuse le arringhe degli avvocati e resi noti pure i destini dei patteggiamenti proposti. Per ora una quindicina.
Ma una finestra resta aperta, si può ancora trovare l’accordo col pm. Strada che potrebbe intraprendere Beppe Signori, il quale rischia di finire in carcere se condannato per associazione a delinquere (Di Martino lo considera uno dei capi), mentre potrebbe concordare una pena con .

Prosciogento o processo attendono Stefano Mauri, Cristiano Doni, Gigi Sartor e altri giocatori importanti. In pausa, infine, Stefano Colantuono: i li del tecnico dell’Udinese sono convinti del non accogento del gup sul rinvio a giudizio, ma resta l’ipotesi rito abbreviato.

Ieri il procuratore Di Martino ha iniziato il suo vento, andrà avanti con altre due udienze il 21 e 22 . Il pm ha ribadito la sua competenza naturale: è impossibile stabilire dove si è costituita l’ipotizzata associazione a delinquere perché non concretizzata coi versamenti di denaro, ma all’atto della promessa. Buona parte dei contatti è avvenuta via chat (luogo incerto), quindi spetta agire alla sua Procura, autrice della prima iscrizione di reato avvenuta per Cremonese-Paganese del 2010.
Partita dove, secondo l’accusa, l’ portiere grigisso Marco Paoloni somministrò ai compagni un potente sonnifero per condizionarne la prestazione.
Roba da matti….
E noi vogliamo distrarci con l’Europeo?

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply