ULTIM'ORA

Calcio crack: in fumo 13 mln di fidejussioni!

Draws Italian soccer Serie A

di Romana Collina - Brutte notizie per la e altre squadre ne.
La Gable è in gravi difficoltà finanziarie e lunedì scorso ha annunciato il ritiro dalla borsa inglese, dove nell’ultimo anno il titolo è crollato del 90% passando da 24 a 2 sterline.
Si tratta di una piccola compagnia di assicurazioni, che ha fornito garanzie sui debiti di mercato della società del presidente Ferrero per circa 12 milioni di euro, come risulta in o 2015 blucerchiato.

CHI E’, COSA FA. Gable holding, capofila del gruppo, batte bandiera Isole Cayman, paradiso fiscale.
Invece la società che vende le polizze ha uffici a Londra, ma la sede le si trova a Vaduz in Liechtenstein, minuscolo principato alpino notoriamente all’avanguardia in schifezze fiscali.

PRO. I mi con il no non si fermano qui, anzi. Sempre secondo l’inchiesta del settimanale L’Espresso, Gable ha infatti venduto a ben 20 club di Pro (tra cui Mantova, na, Modena, Olbia, Pordenone, Reggina, Siena, Santarcangelo, Siracusa, Taranto e ) polizze dal valore di 350mila euro ciascuna per le fideiussioni necessarie all’iscrizione al campionato.
Il grazie all’intermediazione di ni come la Essebi srl, minuscola società con capitale e di 10mila euro, fondata nel gennaio 2015 a Roma da un imprenditore di Eboli, Emilio Vignola De Martino.

SERIE B. La cifra sale a 800mila euro per la Serie B, dove sono in ballo altre società come il . A luglio la Guardia di Finanza si è presentata nella sede del club pugliese per verificare l’autenticità della fideiussione. Oltre alla Gable nel no sono attive altre società semi-sconosciute come la Elite Insurance di Gibilterra o la bulgara Nadejda. E gli organi di controllo della Figc non hanno avuto nulla da obiettare a luglio: “ reare”. Nonostante diversi segnali preoccupanti, a Roma nessuno si era accorto che la Gable già rischiava seriamente di affondare: con tanti saluti al no. Tavecchio; se ci sei, batti un colpo.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply