ULTIM'ORA

Bronzo: dopo 6 anni, l’Italia del fondo torna a podio.

FIS Nordic World Ski Championships 2015

Dopo 6 anni l’Italia del fondo torna a vincere una medaglia ai di sci di fondo, e lo fa grazie alla bella prova nel Team Sprint dei poliziotti Federico Pellegrino e Dietmar Noeckler sulle nevi di Falun. I due hanno chiuso al , e sono quindi di bronzo, dietro Norvegia (Petter Northug, per lui è l’11/o titolo iridato, e nn Haagen Krogh) e . In questa specialità, l’ultimo podio azzurro risaliva a Sapp 2007, quando Cristian Zorzi e Renato P conquisono l’. Nel Team Sprint l’Italia partiva con qualche chance di medaglia, nonostante lo stra dei norvegesi Krogh e Northug. Proprio Krogh decideva di rompere gli indugi lanciando un che lasciava sul posto gli avversari, ad eccezione degli svedesi. L’Italia rimaneva a distanza, in compagnia di russi e tedeschi, in attesa delle ultime tornate.
Gradualmente la Svezia veniva riassorbita e poi rompeva un bastone dovendo così rinunciare ad ogni speranza, mentre Noeckler, nell’ultimo suo giro, tentava un per distanziare gli avversari e rendere così la vita più semplice a Pellegrino nello sprint nale. L’ di Noeckler allungava il gruppo ma non lo spezzava, e così Pellegrino si ritrovava in mezzo al gruppo con la Norvegia ormai sicuro . Dopo la prima salita, però, l’Italia rimaneva ancora con e per giocarsi l’argento e il bronzo allo sprint nale. Pellegrino era costretto a prendere la via larga prima del rush nale ma la sua spinta era inesorabile e l’azzurro, 5/o giovedì nell’individuale, non falliva e risaliva il gruppo no a sorare l’argento, andato ai russi. Rimane la gioia per una medaglia di bronzo di gran peso per il movimento dello sci di fondo italiano.
“Sapevamo che avremmo potuto fare un grande risultato – ha detto Pellegrino dopo la gara -: è stata durissima ma ce lo siamo meritati. Mi rimane un pizzico di rammarico perché l’argento era lì a pochissimo, ma per oggi va bene così”. Felice anche Noeckler: “abbiamo eseguito al meglio il nostro piano di gara ed è una grande soddisne vincere una medaglia iridata. Alla ne ero veramente stanco, ma ho tenuto duro per rimanere con il gruppetto dei migliori dietro la Norvegia”. La gara femminile di Team Sprint è stata dominata dalla squadra norvegese, davanti a Svezia e Polonia nell’ordine.
L’Italia era stata eliminata in seminale per un solo centesimo di secondo

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply