ULTIM'ORA

Bombe Cannavaro-Liajic: Benitez fa fuori il capitano, Montella caccia il serbo!

imgres-2
Prima di cominciare sono già due ad orologeria in casa e . Cannavaro e Liajic le micce dei primi fuochi d’artificio delle polemiche. va verso la bocciatura di Paolo Cannavaro, capitano del secondo dietro la appena 3 mesi fa! Britos nelle idee del tecnico spagnolo è più giusto per affiancare Albiol al centro della difesa a quattro. Un bel casino dopo le dichiarazioni dure del fratello Fabio, scontento del trattamento riservato al più giovane Paolo. Cannavaro aveva scelto di scendere di categoria per tornare a . Era il primo di De Laurentis, ma nonostante la prova di attaccamento al club i rapporti tra il cinepresidente e la famiglia Cannavaro non sono mai stati brillanti. Fino al no del per la partita di addio di Fabio e la mancata attenzione al rinnovo del contratto di Paolo, infuriato per gli ingaggi ottenuti dai nuovi portati da e le fesserie elargite dal bugiardo Aurelio sul tetto salariale cui si sono piegati in questi anni tutti gli azzurri.  L’esclusione dalla prima di campionato col Bologna è la goccia che farà traboccare il vaso? non ha proprio bisognodi problemi di spogliatoio, non aver ufficializzato le sue scelte al cinepresidente è stato un errore che potrebbe costare caro. Insigne invece rientra in extremis: recuperato dall’attacco febbrile, supporterà, con Pandev e Hamsik, il r . Mertens e Callejon in panchina. In casa , la vigilia della prima contro il Catania è ancora una volta tormentata dalla vicenda che riguarda il futuro di Adem Ljajic. Nel giro di 8 giorni si scoprirà se il serbo rimarrà o no a . Intanto Vincenzo , in conferenza stampa, dimostra una certa inquietudine per lo stallo delle trattative: “Sono stufo di questa situazione – spiega -. Adem ha dimostrato cose buone nella seconda parte della scorsa stagione, ma adesso sono stanco. Non ho tempo e voglia di aspettare l’evolversi del caso. Certo, se fosse sereno sarebbe utile”.
L’avventura di Ljajic alla sembra dunque essere giunta al capolinea. Intanto il club ha già messo gli occhi su un ragazzo croato che potrebbe rimpiazzarlo, il croato Ante Rebic: “L’ho visto giocare – prosegue -, secondo me ha un grande futuro davanti”. Dopo lo splendida stagione appena passata, i si attendono molto dalla Ma dove può arrivare quest’anno la squadra ? ”Bisogna capire cosa si intende per vincere – risponde -: secondo me si può vincere anche senza alzare la Coppa. Credo che lo scorso anno la abbia vinto C’è chi alzato qualcosa ma nell’immaginario non ha vinto – conclude -. La passata stagione mi sono divertito, sono contento così”. “Dopo avere visto Toni penso che, considerata l’età, in campo potrei andarci ancora pure io. Battute a parte, sono contento per lui: se sarà motivato e gioca può arrivare ancora in doppia cifra”, ha commentato la doppietta del neoattaccante del Verona, la scorsa stagione autore con la di 8 reti. “Penso che a Verona – ha proseguito – Toni sia molto più motivato che se fosse rimasto a a fare il secondo di Mario Gomez”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply