ULTIM'ORA

Bianchi gravissimo. Massa: chè correre?

File Jules Bianchi

Ansa – Per capire qualcosa delle i condizioni di “bisognerà attendere almeno le pme 24 ore”: lo ha detto ai media francesi Philippe Bianchi, il padre del pilota vittima del grave incidente oggi a Suzuka. Lungo l’vento per il figlio nell’ospedale universitario di Mei, per l’aazione di un ematoma al cervello. Il 25enne è stato portato nel reparto di terapia intensiva dopo l’operazione e sarebbe in , pur respirando senza ri.

Restano gravissime le condizioni del pilota francese coinvolto con la sua Marussia in un incidente quando mancavano pochi giri al termine del Gp del sulla pista di Suzuka tempestata da un violento nubifragio.
L’esatta dinamica dell’incidente è ancora tutta la chiarire: da una prima ricostruzione, il francese avrebbe sbattuto violentemente contro un mezzo di soccorso. Dopo la tragedia, è già bufera sulla gestione delle fasi di gara e le eventuali responsabilità.

Felipe Massa, ex sta, accusa la gestione delle fasi di gara. “E’ iniziata troppo prima perché già all’inizio non si riusciva a guidare e a vedere niente ed è finita troppo tardi. Quando c’era la safety car, erano cinque giri che gridavo alla radio che si doveva fermare la gara, che non si vedeva niente. Ma ci hanno messo troppo tempo e c’è stato l’incidente”.

“Le condizioni erano molto insidiose – aggiunge Esteban Gutierrez della Sauber – a un certo punto della gara quella curva era molto scivolosa. Le condizioni erano peggiorate troppo con la pioggia, poi l’incidente. Credo che sia stata la giusta decisione fermarsi a questo punto”.

Il al Gp di Suzuka, in , si è consumato a sei giri dalla fine. Dopo l’incidente il pilota francese è stato portato in ospedale ma in ambulanza e non con l’elicottero a causa della pioggia e dell’arrivo della notte.
Bianchi, 25 anni e cresciuto nel vivaio , ha origini italiane: suo nonno viveva a Milano, poi si trasferì prima in Belgio e poi in .

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply