ULTIM'ORA

Berlino -5, Max certo: non siamo già battuti.

juve-barcellona-live-oggi-parla-allegri-i-segreti-della-rinascit-571948

di Antonella Lamole – Max Allegri recita il suo ruolo: sereno? rilassato? Presenta il match-day aprendo la settimana si Berlino: “La squadra è migliorata molto e crede nei suoi mezzi. Questo mi lascia sereno per preparare la finale. Non andiamo a Berlino a fare la vittima sacrificale ad aspete che ci facciano gol. Messi è immarcabile a uomo. La gara secca è un piccolo vantaggio per noi”.

Quale è il pregio più grande della ?
“E’ una squadra caratteriale, oltre che tecnica. La squadra è migliorata molto e crede nei suoi mezzi. Questo mi lascia sereno per preparare la finale” .

Come si fa a battere il ?
“Basta giocare bene e fare le cose giuste .Dobbiamo preparci al meglio, poi una finale è decisa dagli episodi. Dobbiamo lavorare e a pensare poco. Dobbiamo essere pronti e bravi: conosciamo le qualità di Messi, Suarez, Neymar e soprattutto Iniesta”.

Lei ha battuto il 2-0 con il Milan, quindi sa come si fa.
“Credo che il giochi un calcio diverso da quello che giocano tutte le altre squadre, e ha dei giocatori, soprattutto due giocatori, che sono Messi e Neymar, che hanno qualità e caratteristiche diverse da tutti gli altri giocatori al mondo. Non bisogna fare grandissime cose, ma bisogna fare una partita molto compatta, andando a limie o ad annullare quelle che sono le l caratteristiche migliori”.

Nel 1996 la ha vinto ai rigori. Può succedere ancora?
“La finale può finire ai rigori, anche se lo ritengo difficile. Dovremo comunque essere pronti”.

Quali potrebbero essere le analogie tra l’Italia nel 2006 a Berlino e la ntus 2015 a Berlino?
“Lo vediamo dopo, se riusciamo a vincere la Coppa magari ci sono tante analogie. Altrimenti non sarà così. Però indipendentemente da tutto, credo che una finale si debba giocare e credo che sarebbe un risultato più che straordinario vincerla. Ma credo che al momento la squadra abbia fatto una stagione veramente straordinaria e quindi soprattutto arrivare in finale di Champions non capita tutti gli anni. E soprattutto arrivarci in un anno dove la squadra ha vinto lo e ha vinto la Coppa Italia, che era la , era una Coppa Italia importante. Quindi giocare l’ultima partita, che chiude una stagione così bellissima, credo crei talmente tanta adrenalina e pochi pensieri, indipendentemente dal fatto che affronteremo il ”.

Cosa significa per la ntus? Cambia qualcosa nella preparazione trattandosi di una finale?
significa tanto come significano tanti altri giocatori. ha fatto un’annata straordinaria, è un giocatore importante. La partita va preparata andando a conoscere quelle che sono le caratteristiche del , nè più ne meno con una settimana all’insegna del lav e della preparazione alla partita. Non è che perchè giochiamo una finale di Champions facciamo due-tre allenamenti al giorno e due ore di video. Assolutamente. Credo che queste partite si debbano preparare con tanta semplicità e con tanta tranquillità”.

Come si prepara una finale di ?
“Si prepara consapevoli delle caratteristiche del , ma con tanta semplicità e tranquillità. Sarebbe risultato più che straordinario vincere la Champions: la partita chiuderà una stagione bellissima”.

Ha pensato a qualcosa per Messi?
“Marcare Messi a uomo è praticamente impossibile: dobbiamo essere bravi a lavorare intorno a lui. Ci saranno momenti favorevoli a noi, lo sappiamo: non dobbiamo essere affatto in ansia. Non andiamo a Berlino a fare la vittima sacrificale ad aspete che ci facciano gol. Sarà una stagione che rimarrà nella : difficilmente una squadra arriva a questo punto su tre fronti”.

Come è il clima all’interno della squadra?
“Non può che essere meraviglioso. Vediamo sabato se chiuderemo alla grande l’annata. Mi diverto molto a preparare questa partita”.

Vi servirà la sfida contro il ?
“Ci è servita perché abbiamo giocato contro la squadra campione d’ e con delle individualità a livello del . Per vincere dovremo fare molto meglio, perché con il Real era una sfida andata e ritorno, mentre ora è secca e può essere un piccolo vantaggio con noi”.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply