ULTIM'ORA

Balotelli ‘real idiot’: indagato per minacce!

1332037-28634360-1600-900

di Mary Bridge – Come se non bastassero le deludenti prestazioni – zero goal in League, uno in Champions League – arrivano grane per Balotelli anche fuori dal campo.

La polizia della Contea di Greater Manchester lo indaga per minacce verbali verso una donna. L’episodio incriminato risale al pomeriggio: la donna stava scattando una foto alla di , che non ha gradito ed avrebbe cominciato a minacciarla.

La polizia ha confermato che c’è un’indagine in corso, ma non è ancora possibile avere altre informazioni in quanto il poliziotto che si trovata sul posto non ha ancora presentato un resoconto completo di quanto accaduto.
Già nei mesi scorsi Balotelli è stato al centro di una inchiesta di polizia, ma in quanto vittima dopo aver ricevuto degli insulti razzisti su Twitter.

Il capolinea si avvicina. A 24 anni la carriera di Mario Balotelli è a rischio, l’oblio del calcio.
Il desiderato ritorno in Inghilterra dopo l’esperienza Milan è diventato un incubo: Mario, non è più Super, da tempo ha perso ‘i poteri’.

Contro il Real Madrid ha fallito ancora: 45′abulici, fuori dal gioco, svogliato. L’ultimo di un inizio stagione da dimenticare, in cui è adnato in solo 1 volta in 9 partite, alla prima di Champions contro il Ludogorets.

SUAREZ? NON C’E’ PARAGONE… La città dei Beatles l’ha accolto con entusiasmo, ma sono bastate poche settimane ai si Reds per capire che non è e non sarà mai Luis Suarez, non solo per caratteristiche tecniche e per capacità realizzativa. Mario è finito sotto accusa non per i che non ha ancora garantito, ma per l’atteggiamento da superstar, poco propenso al sacrificio. Se non corri, se non lotti, “you’re out”. “Sei fuori” è quello che gli ha detto ieri Rodgers, nell’vallo di -Real Madrid. Sostituto ufficialmente per ragioni tecniche, in realtà per aver scambiato la maglia con Pepe, al rientro negli spogliatoi. Un gesto che si vede spesso sui campi italiani, non su quelli inglesi. Il tecnico del non ha gradito, così come la stampa di Sua Maestà (Dailly Mail, per l’esattezza), che ha attaccato Balotelli, definito un Real Idiot in contrapposizione al Real Genius con chiaro riferimento alla prova di Ronaldo.

DECIDE RAIOLA. Tornano le parole di Raiola dette in una notte di mezz’estate: “Mario non è pronto per essere un leader. Il è l’ultima spiaggia, non ha più l’alibi dell’età”.
Difficile dargli torto: a 24 anni un giocatore deve aver raggiunto la maturazione giusta, deve capire cosa deve e cosa non deve fare. Balotelli non ci è ancora riuscito, ma il tempo stringe. Serve un vero esame di coscienza, prima possibile. Certo, può continuare a pensare che tutti ce l’hanno con lui, che è tutta colpa dei sti. Può continuare a nascondersi dietro tweet polemici come il più classico dei leoni da tastiera.
Libero di farlo, ma i grandi uomini e i veri sono altro.

Il di Mario Balotelli in League è sentenziato dai numeri:
Partite Giocate 6
Minuti Giocati 426
Titolare 5
cettazioni 1
Subentrato 1
Sostituito 3
Duelli vinti 34,4%
Contrasti aerei vinti 16,7%

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply