ULTIM'ORA

Arbitri: Juve salvata, Milan bruciato!

C_29_articolo_1012098_lstParagrafi_paragrafo_0_upiImgParOriz

di Antonella Lamole e Nina Madonna – Errore da quarta serie di – ancora lui – ‘in dovere’ di favorire la . Punto di domanda, invece, sul : cosa sta accadendo alla più aiutata dagli ?
Contro il , due negati. Contro il Bologna uno cancellato a e dall’azione nasce il vantaggio bolognese. Ma si puo?

CHIEVO-, arbitro .
ammette: “Stiamo cercando di parlare pochissimo delle decisioni arbitrali sia esse a favore o a sfavore. Oggi c’è stato un episodio a nostro favore e ne prendiamo atto”.
Siamo sull’1-1 e l’assistente numero uno di , Preti, prende un abbaglio. Si vede in maniera chiara la posizione di fuorigioco di un calciatore (Thereau) che non partecipa assolutamente all’azione, mentre Paloschi arriva da dietro ingannando Preti che, molto probabilmente, è vittima di uno scambio di persona. Non è questione di pretazione vecchia o nuova del fuorigioco. E’ un errore e basta.
Da sottolineare il fairplay del presidente Campedelli negli spogliatoi, per rincuorare l’assistente autore dell’errore che ha condannato il Chievo: “Sono cose che capitano”.

BOLOGNA-, Tagliavento.
Negato un rigore ai rossoneri sull’1-0 e, peraltro, nell’azione di contrattacco il Bologna pareggia. di punizione di Birsa che appoggia in area a Matri, l’attaccante favorisce l’inserimento di che viene bloccato da due giocatori. E’ soprattutto Cristaldo a ostacolare il brasiliano. Lo ferma col braccio e poi lo butta giù. Nè Tagliavento, nè il giudice di porta se ne accorgono.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply