ULTIM'ORA

Anche ‘Cartabianca’ su Rai3 censura ADL: con la febbre si sta a casa!

1600228438398_cartabianca

di Romana Collina - Il Calcio Napoli esce malissimo dal programma ‘Cartabianca’ su Rai Tre in cui è stato trattato l’argomento controlli al Covid.
Preso ad esempio anche il caso De Laurentis, positivo ma partecipante lo stesso ad una riunione in , producendo una denuncia alla Procura della Repubblica da parte del Codacons.

Il cinepresidente si sente diffamato e querele….
In due passaggi del programma è stato utilizzato per parlare dei comportamenti da assumere quando si hanno i sintomi del crus.

Bianca Berlinguer, conduttrice, ha nominato due volte De Laurentis: la prima con lo scrittore Mauro Cna e la seconda con la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina.
Berlinguer ha detto che De Laurentis si è presentato all’Assemblea di ed ha ha chiesto commenti.

Il Napoli ieri sera, ha invano provato a mettersi in contatto con la Rai perché De Laurentis quella mattina è partito da Capri con un unico sintomo: il mal di pancia.
Gli hanno misurato la febbre all’aero di Capodichino, poi a Malpensa, quindi all’Hotel Hilton dove era in programma l’assemblea di .
In nessuno di casi, è stato riscontrato che avesse la febbre.

Come ribadito dal presidente della Dal Pino, ovvia parte in causa…
“De Laurentis imprudente? Quando è arrivato e quando è partito da o, dopo i controlli in aero, non aveva febbre. Mi ha detto che non ne aveva. Poi alle 20 mi ha telefonato dicendo che era risultato positivo e che aveva la febbre. Sono in isolamento volontario ma non ho sintomi e sto benissimo. I protocolli all’assemblea di sono stati tutti rispettati. Mi dispiace molto per Aurelio, il mio primo pensiero è stato per lui, poi abbiamo attivato le procedure. Siamo molto sereni e personalmente farò un tampone”.

Cartabianca è rimasta ferma alla prima versione dei fatti. De Laurentis scoprì di avere la febbre a 38,5 solo alle 20?
Nessuno può dirlo, anche perchè difficilmente la temperatura sale cos’ senza sintomi colti.
Al momento nessun presidente di calcio di è positivo. Nemmeno Vigorito, presidente del Benevento, che ha viaggiato con De Laurentis al .

Bianca Berlinguer dice che De Laurentis si è presentato in “avendo la febbre più altri disturbi. Ha parlato di indigestione di ostriche (sorride…) e invece aveva il crus e molti sono stati costretti a mettersi in isolamento”.

Lo scrittore Mauro Cna, interogato risponde: “Forse se diceva di polenta e luganega era più credibile. Ci sono stati altri casi di gente che ha avuto problemi a causa di ostriche. Ma che male fanno ‘ste ostriche? Almeno trovate una bugia più barzellettesca: polenta e luganega o polenta e frico, come usano in Friuli.

No, sapeva benissimo cosa aveva e mi dispiace molto. Non sapevo… non si sa mai, è un azzardo che, augurandogli ovviamente che guarisca come ho augurato a , per carità, però sapeva. Io sono un povero diavolo ma se sento la febbre non vado al bar, dico che ho la febbre e sto chiuso qui anche se la febbre può essere indotta da grandi bevute. Non si fa così. L’ è un paese molto estetico, ma manca l’etica e se non c’è quella è inutile avere l’estetica”.

La Berlinguer torna sull’argomento quando intervista la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. Nel porre una domanda sulla misurazione della temperatura agli studenti a casa piuttosto che a scuola, torna su De Laurentis e dice:

“Non è più sicuro per tutti misurare la febbre da un’istituzione e non da una famiglia? Insomma, ci fidiamo tutti dei genitori, ma poi non sono tutti sempre responsabili. Visto cosa dicevamo prima, che De Laurentiis è andato alla festa della Calcio con la febbre alta, insomma, poteva anche pensare che non era per la scorpacciata di ostriche ma poi si è rivelato crus”.

La di De Laurentis non finirà qui. La Procura della Repubblica sta già lavorando…

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply