ULTIM'ORA

Galliani, 70 anni: chi di speranza vive, disperato…

Berlusconi vs Galliani: scontro finale?

di Nina Madonna - Settant’anni, li dimostra tutti! Sorpassato, lobbystico, inerme davanti al rilancio di e Roma: fa dire che il Milan è senza , un Ad con la sua esperienza cdovrebbe avere il coraggio dell’addio!
Fin qui lo ha frenato l’amico Silvio, impaurito al rese solo con il Diavolo. Manca poco, e forse il compleanno più pesante del no potrebbe essere il momento del grande annuncio.
ha subito la tregua imposta da papà Silvio ma è solo questione di tempo…
Il “no a Tavecchio” di BB non è solo un fatto anagrafico: è tutta la distanza insanabile che divide il Milan spaccato in due tra presente e futuro.

Perfido Destino Adriano e festeggiano lo stesso giorno, lontani anni luce. Quella che non vede il Milan da 4 anni.
Galliani promette: “Faremo bene perché abbiamo un grande allenatore. Ai si chiedo un atto di fede: non deluderemo”.

La fede non è quella porta al dito, il divorzio scansato per mnancanza di fondi, è stato solo rimandato al momento più propizio, cioè quando Silvio potrà offrire ad Adriano una vecchiaia tranquilla…
“Mi sento giovane e in forma e spero di continuare a lungo” si fa coraggio Galliani.
“Ieri ho parlato con Pippo Inzaghi, vede crescere la squadra giorno dopo giorno. Faremo bene, lo pensa tutta la società. Ai si dico che serve fiducia da parte di tutti che verrà ripagata”.

Già alla terza ci sarò la , incrocio col recente e pesante passato… “Ci sono stati tantissimi episodi bellissimi, in questi anni ricordo con maggior piacere l’acquisto di Gullit che con Van Basten, sono stati i primi grandi dell’epopea del presidente ”.
Appunto, di !

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply