ULTIM'ORA

ADL offende Napoli e il Corport ne occulta i flop!

corriere-18-630x415

di Paolo Paoletti - De Laurentis dalle pagine del Corriere dello Sport attacca i napoletani, per giustificare l’ennesimo flop, stavolta per la bocciatura della campagna abbonamenti!
“Non capisco per quale motivo il Bari in Serie C in proporzione farà più abbonati del Napoli in . Il tutto dopo aver ridotto il prezzo degli abbonamenti del in alcuni settori addirittura del 40% rispetto a 9 anni fa. Se questo vuol dire essere grandi sostenitori del Napoli, permettetemi di sorridere. Purtroppo io credo che nella città di Napoli si viva di grande invidia per il nord e che esistano molti si ntini, milanisti e interisti. Dovrei forse comprare il Milan per acntarli? La mia è una provocazione perché amo Napoli più di ogni altra cosa”.

Caro Aurelio, lei non ama Napoli, tantomeno i napoletani. Il flop della campagna abbonamenti, dopo il suo proclama sui 40.000 abbonati, è l’ennesima bocciatura alla gestione per interessi mente personali del Napoli. Amare significa incarnare i sogni dei napoletani, fare di tutto per esaudirli, rischiare per vincere!
E’ questo che vogliono i si e tutti i napoletani anche non appassionati di calcio.
La sua gestione da 15 anni è indirizzata all’arricchimento personale, senza obiettivi sportivi, tantomento di mi con la città. Peggio ancora riguardo la patromonializzazione del club che non ha uno , un centro sportivo, un settore le all’altezza.

si di , Milan e Inter a Napoli? E’ vero ci sono e da sempre.
Perchè? Se lei non lo capisce non può capire Napoli.
E’ un retaggio del Dopoguerra ed prima ancora degli ‘Anni Trenta’, quando da Napoli partivano i bastimenti della speranza verso l’America.
Oppure con le valigie di cartone nell’esodo verso le industrie del Nord che consentirono nuova vita, , felicità.
La t tra queste. E l’esigenza, diventata una scelta, di socializzare con il calcio i nuovi sti urbani dove si voleva essere accolti.

Chi ignora tutto questo è e resta un ignorante! E non può amare Napoli e la nostra storia di cui siamo fieri, senza che questa fierezza venga scalfita da idioti che ci accusano di invidiare il Nord!
Sono veramente costernato che un giornale a vocazione sudista, con il quale anni fa, da dirigente della SSC Napoli strinsi un patto di interesse d’area, pubblichi queste fesserie che offendono i napoletani. A meno che il Corriere dello Sport, non sia diventato, difensore di chi ci odia!

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply