ULTIM'ORA

ADL contro Uefa: si tifa per lo scudetto non per l’Europa!

5423617_1634_a1

di Paolo Jr Paoletti - Le sparate di Adl nopn niscono mai, come le sue stupidaggini dette e rimangiate secondo il tornaconto del momento.
Ieri le accuse a Pirlo per Milik che non riesce a chiudere con la , con il pericolo di perderlo gratis a gennaio…
Oggi De Laurentis spara la ricetta per migliorare il

“Innanzitutto bisogna sistemare la Serie C, che non ha ragione di esistere. Bisogneree fare una Serie B e una Serie B-2. Bisogna cercare di trasformare in semi-professionistico per ie i costi. La invece dovree diminuire le squadre e porle a 18, diminuendo anche le retrocessioni. Questo faciliteree il sistema, il paracadute resteree lo stesso e nessuno si sentiree sminuito.

Poi va riformato anche il format. Non possiamo dipendere dalla , è la che deve dipendere da noi. Sembra che si faccia tutto in funzione degli altri. Quando sono arrivato 17 anni fa mi chiedevo perché non ci fermiamo mai per riflettere. Sembriamo spasmodicamente immersi in un mondo che non può permettersi.

Chi ricopre i ruoli rimane indenne da ogni tipo di critica. Invece bisogneree dire a Ceferin che è lui al nostro servizio e non noi al suo servizio, visto che i calciatori li paghiamo noi.

Convocare le nazionali il 29 , no al 10 settembre, dopo questa stagione è una stupidata, una situazione infantile. Manca il rispetto. Se doiamo fare a cazzotti, facciamo a cazzotti una volta per tutte.

Bisogna dire a Ceferin che non è all’altezza di ricoprire quel ruolo. Qui sta cambiando tutto. Anche Gravina si trova in grande difcoltà perché rispetta i ruoli.

Con tutti i casi Covid che stanno riafforando, con questa incertezza, noi doiamo tornare a giocare? È una . Solo perché devono partire le nazionali?

Al so dell’Europa League e della Champions League interessa, ma no a un certo punto.
È fondamentale lo scudetto, la competizione, il grande fascino della competizione da comune a comune, da regione a regione.
Invece c’è qualcuno che vuole togliere i sogni ai si. Ma perché?

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply