ULTIM'ORA

Addio Silvio da 2 italiani su 3, 73%. Stop a Letta solo da 52% del Pdl!

>>>ANSA/BERLUSCONI: ACCORDO UNANIME IN GIUNTA, SI VOTA MERCOLEDI'

Più di 2 italiani su 3 (73%) ritengono che la giunta per le elezioni del debba far decadere da re.

A esserne convinta è quasi la totalità dell’elettorato di centrosinistra (98%), mentre la pensa diversamente un’ampia fascia di elettori del Pdl (89%), che non approverebbe un esito del voto favorevole alle del proprio leader.

Emerge da un sondaggio dell’Istituto Swg in per Agorà, Rai Tre. Per il 60% degli italiani, inoltre, se decadesse da re il Pdl dovrebbe continuare a sostenere il Letta, ma per oltre la metà degli elettori del Pdl (52%) il dovrebbe far cadere l’esecutivo.

Infine è stato chiesto agli elettori se continuerebbero a votare il centrodestra anche senza . Più di due elettori su tre del Pdl (67%), e oltre la metà di centrodestra (59%), voterebbe la nuova anche se non fosse a guidarla. Il 70 percento dell’elettorato azzurro, però, vorrebbe che ci fosse proprio il a capo della formazione, anche nel caso non potesse più candidarsi.

A pensarla diversamente è oltre la metà degli italiani (63%) e un’ampia fascia dell’elettorato di centrosinistra (81%), secondo cui il leader del Pdl dovrebbe ritirarsi a vita privata. E’ quanto emerge da un sondaggio realizzato dall’Istituto Swg in per Agorà Estate, su Rai Tre. Quanto al dopo , per oltre la metà (59%) degli elettori del Pdl, il nuovo leader del centrodestra dovrebbe essere una figura simile al ; per più di un italiano su 4 (28%), invece, dovrebbe assomigliare a Matteo .

La rilevazione è stata effettuata dalla SWG Spa-Trieste per Agorà-RAI 3 nei giorni 10-11 settembre 2013 tte sondaggio online CAWI su un campione casuale probabilistico stratificato e di tipo panel ruotato di 1500 soggetti maggiorenni (su 3900 contatti complessivi). Il campione vistato online è estratto dal panel proprietario SWG.
Tutti i parametri sono uniformati ai più recenti dati forniti dall’ISTAT.
I dati sono stati ponderati al fine di garantire la rappresentatività rispetto ai parametri di sesso, età e macro area di residenza. Margine d’errore massimo: +/- 2,9%.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply