ULTIM'ORA

I 5 Grandi Flop 2014: Milan, Inter, Napoli piangono…

SSC Napoli v AC Milan - Serie A

di Nina Madonna - , , fuori dalla Champions dopo 13 anni spiegano i grandi flop del 2014!
Un che ha travolto anche la Nazionale e , dimessosi da Cittì dopo il pessimo mondiale brasiliano e naufragato anche in Turchia esonerato dal dopo 3 mesi.

La banda del buco, in serie A ravviva la TopFlop europa dove lo United ha sperperato centin di milioni per ritrovarsi Van Gaal con la valigia pronta. Stessa sorte almeno per 5 ‘Top’ su cui tanti contavano per le fortune di , , .
Non è stato così. Chi sono le più pesanti pietre al collo della serie A?

1. Nemanja VIDIC, difensore (Srb, Man.United/). Le espulsioni contro Chelsea e e la serata da incubo del Pireo negli ottavi di Champions erano avvisaglie troppo evidenti per essere ignorate. Gli acciacchi hanno indebolito un difensore prima insuperabile atleticamente. Gli errori in serie con Torino, Palermo e Cagliari sono i tre indizi che fanno la prova: il gladiatore ha perso l’armatura.

2. Michael ESSIEN, mediano (Gha, ). Ci battiamo il petto e ammettiamo di avergli dato un credito immeritato quando arrivò in Italia. Acquistato per sostituire lo squalificato negli ottavi di Champions, ha regalato all’Atletico il pallone del vantaggio dopo 3′. L’ennesima riprova che quando Mourinho ti dà una pacca sulla spalla e ti dice: “Vai pure, desidero il meglio per te, ti rifarai”, sei davvero finito.

3. , centrocampista (Bra, ). Parafrasando un celebre detto argentino: “mancano sempre cinque centesimi per un fare un real”, la moneta brasiliana. Riserva in un Brasile pur povero di idee e qualità, non sta meritando i 20 milioni che l’ ha

4. Marek HAMSIK, trequartista (Svk, ). Il grande equivoco del . Chissà se e quanto De Laurentiis avrà rimpianto i no alle superofferte di un paio d’anni fa. Senza da gennaio a maggio, l’unica vera scintilla rimane il sinistro della speranza a Bilbao, quasi bissato a Doha in Supercoppa prima dell’ennesima sostituzione. Desaparecido.

5. Fernando TORRES, attaccante (Spa, Chelsea/). Solo due lampi in un altro anno buio: il da ex all’Atletico in semifinale di Champions e la promettente prestazione di Empoli. La prima e ultima da protagonista col . Da riserva di Schürrle, Eto’o e Demba Ba al Chelsea a terza scelta in rossonero dietro Menez e Pazzini. Depressione cosmica.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply