ULTIM'ORA

Zapata al 4° gol consecutivo: 2-0, palo del Parma.

livescore

di Nino Campa - anche per il : 2-0 al Parma in 45 minuti, ancora in Zapata e rigore di Mertens che per poco non fa la frittata.
Niente da segnalare se non l’assenza di Higuain: a denti stretti viene confermato un piccolo infortunio per cui Benitez lo tiene a riposo nel primo tempo. Fuori anche Koulibaly – diffidato e quindi a rischio squalifica – e Albiol, i due centrali titolari.

è a caccia del : mai è stato 6 partite senza segnare. Centrocampo insolito con Davd Lopez e Gargano. Hamisk sempre peggio.
Il Parma è pochissima cosa: becca due da polli, specialmente il primo quando Zapata aggira di forza Lucarelli e saetta basso si sinistro.
Malissimo la difesa gialloblu: eppure Paletta era tra i difensori più corteggiati dello scorso .

Il Parma ultimo a 6 punti, -13 rispetto alla scorsa stagione quando sul campo arrivò l’ League poi revocata dalla FIGC – si presenta al San Paolo con 34 subiti, 18 fuori casa, una manna per gli azzurri che schierano il miglior del momento.
Zapata non perde un colpo: al quarto centro consecutivo dovesse stare fuori in ci si dovrebbe chiedere perchè!
Un sussulto viene da Lori che prende il palo al 72′: ne esce solo un calcio d’ano, ma il sinistro a giro avrebbe riaperto il risultato.
Invece la palla ha sbattuto sul palo, quindi sulla schiena di Rel, infine in ano. Pericolo scampato, l’unico contro mediocre avversario.

Deve comportarsi meglio Gonzalo Higuain, irriconoscibile. Pochi minuti sono bastati per prendersela con chiunque: compagni, avversari, arbitro. Perfino con l’assistente di porta, con occhiataccia finale. Nervosismo alle stelle per l’ Madrid, ingiustificato e deleterio.
Ne condiziona prestazioni e serenità, individuale e di squadra: come è possibile che nessuno gli dica di smetterla?

Anche stavolta i ‘piagnoni’ sono rimasti a casa indifferenti alle accuse di De Laureniis: 3500 biglietti venduti più gli 8000 abbonati… ennesimo ritocco verso il basso del record negativo stagionale.
Difficile recuperare la fiducia del pubblico: la missione in per la Supercoppa vive anche questo obiettivo rivificare il pubblico, ormai separato dalla squadra.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply