ULTIM'ORA

Rio, già 10: Italia, Olanda, Argentina sì. Inghilterra, Uruguay nì. Mexico?

315733_heroa

di Nino Campa e Oscar Piovesan - Sono 10! Il Mondiale 2014 conosce già le prime dieci partecipanti alla fase finale, che si terrà in dal 12 giugno al 13 luglio.
Alla Seleçao di Scolari e Neymar, qualificata di diritto, si sono aggiunte prima Giappone, Australia, Iran, Corea del Sud e da martedi 10 settembre anche Italia, Olanda, , Costa Rica e Stati Uniti.

Analizziamo la situazione dei gruppi…

EUROPA. Italia e Olanda sono le prime due rappresentanti del Vecchio Continente ad assicurarsi un posto al Mondiale: gli Azzurri hanno chiuso la pratica nel Gruppo B battendo a Torino la Repubblica Ceca per 2-1, mentre gli Oranje hanno certificato la leadership nel Gruppo D reando Andorra con una doppietta di Van Persie.

Le pme in lista d’attesa sono Germania, Svizzera e Belgio: i tedeschi hanno 5 punti di vantaggio sulla Svezia, prima inseguitrice nel Gruppo C, e puntano a chiudere la pratica il pmo 11 ottobre, in casa contro l’Irlanda; situazione analoga per e compagni, in testa al Gruppo E davanti all’Islanda, attesi dalla trasferta in Albania nella pma giornata; 5 anche le lunghezze di distacco che separano il Belgio, leader del Gruppo A, dalla Croazia, pma avversaria dei ‘Diavoli ’, chiamati dunque ad una sorta di spareggio-qualificazione.

Decisamente più intricata la situazione negli altri gironi: nel Gruppo F la ha un solo punto di vantaggio sul Portogallo; nel Gruppo G Bosnia e Grecia sono appte a quota 19 ma gli ellenici giocheranno in casa entrambe le ultime due gare; nel Gruppo I la Spagna ha gli stessi punti della Francia, ma con una partita in meno ed è dunque favorita per la vittoria del girone.

Il vero rebus è il Gruppo H, con 4 squadre ancora in lizza: l’Inghilterra è in testa e ha due gare in casa da disputare, ma Ucraina, Montenegro e Polonia non intendono mollare la presa.

Alle 9 squadre vincitrici dei gironi andranno ad aggiungersi altre 4 rappresentanti europee, le vincenti degli spareggi tra le 8 migliori seconde.

SUDAMERICA. A due giornate dal termine la situazione è appassionante: l’ ha portato a termine la propria missione, travolgendo 5-2 il Paraguay ad Asuncion, trascinata da Lionel Messi, delle qualificazioni sudamericane con 10 goal al pari dell’uruguno Luis Suarez.

A un passo dal traguardo anche la Colombia, nonostante la sconfitta contro l’Uruguay. Proprio grazie a questo successo la ‘Celeste’ è tornata a credere fortemente nella qualificazione, visto che nel pmo turno è attesa dallo scontro diretto con l’Ecuador, attualmente a quota 22 punti insieme a Cavani e compagni.

Manca ancora qualche punto anche al Cile, terzo a 24 punti, atteso però da un calendario terribile, con le sfide contro Colombia ed Ecuador.

Sono quattro i biglietti per il riservati alle squadre sudamericane (senza considerare il paese ospitante) mentre la quinta classificata disputerà lo spareggio contro Giordania, vincitrice dello spareggio asiatico contro l’Uzbekistan.

ASIA. Tutto deciso ormai per quanto riguarda la zona asiatica: Giappone, Australia, Iran e Corea del Sud direttamente qualificate al Mondiale, la Giordania, che ha battuto ai l’Uzbekistan nello spareggio tra le terze classificate di due gironi, disputerà lo spareggio contro la quinta classificata del maxi-girone sudamericano.

AFRICA. ncora da decidere le partecipanti al Mondiale provenienti dall’Africa. Dieci le squadre che si sono qualificate per l’ultima fase, tra queste usciranno le 5 rappresentanti del Continente Nero in . Le squadre che hanno vinto i gironi si sfideranno nell’ultimo playoff, i cui accoppiamenti verrano sorteggiati il pmo 16 settembre. In lizza per il Mondiale troviamo Etiopia, Capo Verde, Costa d’Avorio, Ghana, Burkina Faso, Nigeria, Egitto, Algeria, Camerun e Senegal. Eliminate nazionali come Marocco, Mali, Tunisia e Sudafrica.

CENTROAMERICA. Stati Uniti e Costa Rica sono le prime due squadre della CONCACAF a raggiungere il : la a stelle e strisce ha conquistato l’accesso diretto alla fase finale del Mondiale battendo per 2-0 il Messico, che ora rischia seriamente una clamorosa eliminazione. Avanti anche Costa Rica, al quale è bastato l’1-1 contro la Giamaica.

Al terzo posto troviamo Honduras, con tre lunghezze di vantaggio su Panama e Messico a due giornate dal termine. Queste ultime due si sfideranno nel pmo turno: la ‘Tri’ non può fallire questa chance se vuole continuare a sperare nella qualificazione.

Sono tre i posti garantiti per le squadre della CONCACAF, mentre la quarta classificata disputerà lo spareggio contro la vincente del terzo turno in Oceania, ossia la Nuova Zelanda.

OCEANIA. La Nuova Zelanda attende di conoscere la sua avversaria nordamericana nella corsa al Mondiale. Gli ‘All Whites’, hanno dominato il girone finale di qualificazione chiudendo davanti a Nuova Caledonia, Tahiti e Isole Salomone.

Devi essere iscritto per commentare

Login

Leave a Reply