ULTIM'ORA

Zambro e il crollo Milan: colpa di Allegri, Ibra menò.

BZL_5539_big

di Nina Madonna – “Una vita da terzino” l’autobiografia di Gianluca Zambrotta in cui ripercorre tutti i passi della sua carriera, sputtana .
“Ho avuto problemi con lui al secondo anno, quando abbiamo perso lo per una gestione sbagliata dello spogliatoio – scrive Zambro – Dopo la sconfitta con l’ Ibra voleva menarlo”.

Zambrotta svela i segreti del caos . Che arriva da lontano al ….dal patto - mai accettato da Berlus.
“Abbiamo perso lo per una gestione sbagliata dello spogliatoio – spiega l’ex calciatore – Devi avere tutti i giocatori che remano nella tua parte per vincere, invece in una gara decisiva disse chiaramente che se avesse avuto solo 14 calciatori sarebbe stato lo stesso. Allora mi sono guardato in faccia con Ibra per dire: ma questo che sta dicendo? In quell’occasione abbiamo perso lo ”. E non è tutto qui. “Oppure con l’, dopo aver perso 3-0, ci fece comunque i compenti, non è stata una grande mossa. Ibra si arrabbiò e quasi vennero alle mani nello spogliatoio”, ha aggiunto l’ex terzino.

Infine la e un addio difficile.
“Sono sempre stato so del Como e della , fin da piccolo. Quando ero al Bari avevo avuto gia un contatto con per andare al , poi sborsò 30 miliardi e arrivò prima dei rossoneri. Probabilmente nel 2006 sarei rimasto anche se c’erano , Real e che mi volevano. Nessuno della dirigenza però è venuto da me per farmi sentire importante e andai via”.