ULTIM'ORA

Yaya Tourè accusa il City: ad Abu Daby mentre mio fratello moriva.

Yaya Touré

di Mary Bridge – Yaya Tourè, è in con la Costa d’Avorio, ma dalle pagine di France Football accusa il Manchester , per Oyala him, suo fratello deceduto il giorno dopo la partita contro la Colombia: “Confesso che sono ancora molto triste. Soffro moltissimo, perchè sento di non aver fatto nulla per lui. Alla ne della stagione, volevo rese per quattro o cinque giorni con mio fratello, prima di preparare il con la Costa d’Avorio. Però il Manchester non mi ha concesso il tempo necessario. Sono andato a festeggiare il titolo ad Abu Dhabi, mentre mio fratello era nel suo letto di morte. Per fortuna, almeno Kolo era al suo capezzale, ma io mi biasimo ancora per non aver riutato e non essere rimasto. Il colmo è che i funzionari del sapevano che avevo sofferto per un paio di mesi, vedendo la salute in declino di mio fratello. Questa è la ragione per cui ho avuto diversi infortuni alla ne della stagione, perché la mia testa aveva preso il controllo del mio corpo. Questi ultimi quattro mesi sono stati probabilmente i più difcili della mia vita, nonostante i successi ivi. La notizia è stata uno shock, da piccoli eravamo sempre assieme. Io e Kolo abbiamo anche pensato di lasciare il per vederlo un’ultima volta, ma nostro padre ce l’ha sconsigliato. Meno male che almeno Kolo mi è stato vicino”.